Sabato 13 ottobre 2018 alle ore 14 in Largo Miglio andrà in scena il primo Coming Out Day della storia di Como. Si tratta dell’evento per celebrare il Coming Out, ovvero l’atto di dichiarare apertamente il proprio orientamento sessuale e la propria identità di genere.

Como ospita il suo primo Coming Out Day

L’evento è anche il primo organizzato sul territorio di Como da Arcigay Varese, il Comitato Territoriale Arcigay competente per la provincia di Como. L’associazione si impegna a creare, anche nel comasco, le condizioni per il benessere, la piena realizzazione e la è visibilità di ogni persona LGBTI (lesbica, gay, bisessuale, transgender e intersessuale) combattendo il pregiudizio, le discriminazioni e la violenza in ogni loro forma.

Uno stand votato al dialogo

Il pomeriggio di sabato sarà occasione per creare un primo contatto tra le persone per far conoscere agli interessati gli obiettivi che si pone Arcigay Varese per la provincia di Como nonchè le iniziative che intende sviluppare per poter creare un senso di comunità nella realtà comasca, ma non solo: lo stand vuole essere un punto di confronto e di dialogo verso coloro che desiderano approfondire e conoscere le tematiche della la realtà LGBTI.

Leggi anche:  Lettori reporter | Al via il nuovo concorso Netweek: diventa giornalista per un giorno, in palio fantastici premi!

“Essere LGBTI è difficile a Como”

Durante l’evento sarà anche possibile una foto per celebrare visibilmente il fatto di essere una persona LGBTI che saranno pubblicate sui canali comunicativi dell’associazione. “Essere una persona LGBTI in Provincia di Como è ancora difficoltoso – dichiara Giovanni Boschini, presidente del Comitato Territoriale – dichiarare apertamente il proprio orientamento sessuale e la propria identità di genere in famiglia o sul posto di lavoro è ancora un ostacolo, spesso difficile da superare. Con questa iniziativa vogliamo rivendicare la piena esistenza delle persone LGBTI+ sul territorio”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU