La Piccola Casa Federico Ozanam in collaborazione con Enaip Como e grazie a fondi stanziati da Regione Lombardia organizza un corso di cucina rivolto a persone in stato di grave marginalità.

Un corso di cucina aiutare persone emarginate

Il primo corso “pilota”, che partirà oggi,15 maggio, per concludersi il 29 giugno, e che si svolgerà nella cucina e nel refettorio della Piccola Casa Ozanam, conta già 8 partecipanti provenienti dalle seguenti strutture: Ozanam, Caritas, Don Guanella e Casa della Giovane. Il percorso formativo è modulato con una parte teorica focalizzata sull’insegnamento della sicurezza di base e specifica HACCP (normativa sull’igiene e sulla sicurezza alimentare) e una parte pratica finalizzata a trasmettere le nozioni base del mestiere, dalla preparazione dei piatti, alla conservazione degli alimenti. E’ previsto anche un modulo specifico sullo street food. Al termine del corso i partecipanti, attraverso la dote lavoro, potranno effettuare un tirocinio della durata di tre mesi completando sul campo la formazione in aula.

La Piccola Casa Federico Ozanam

La struttura accoglie e assiste da più di 80 anni bisognosi senza fissa dimora, in via prevalente uomini anziani e soli, in difficoltà economiche. Inizialmente definito dormitorio oggi Ozanam, con sede in via Cosenz a Como, è una vera e propria “Casa di Accoglienza” che negli anni – grazie alla generosità di privati, associazioni, enti pubblici, istituzioni varie – ha incrementato qualità e quantità degli aiuti offerti: refezione serale, distribuzione di biancheria e vestiario, interventi di riavvicinamento alle famiglie, conseguimento pensioni di invalidità, ricoveri ospedalieri o presso case di riposo, ricerca di posti di lavoro per i giovani.

Leggi anche:  Besana fallita: lavoratori senza lo stipendio di giugno

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU