Un’audizione urgente in IV Commissione Attività produttive con le organizzazioni sindacali, datoriali e la proprietà della Pozzoli Food Spa dopo la crisi che si è aperta nelle scorse settimane (LEGGI QUI).

Crisi Pozzoli Market Orsenigo e Ponti (Pd) chiedono un’audizione urgente

La chiedono Angelo Orsenigo e Gigi Ponti, consiglieri regionali del Pd, assieme agli altri colleghi di commissione Raffaele Straniero, Paola Bocci e Samuele Astuti: “Crediamo che sia necessario convocare immediatamente le parti per capire quanto sia profonda la crisi aziendale, soprattutto in seguito alla richiesta dello scorso 31 dicembre di concordato preventivo con riserva al Tribunale di Monza, sezione fallimenti – dicono Orsenigo e Ponti–. Si rincorrono di ora in ora notizie di cessione dei punti vendita ad altri marchi. Vogliamo capire come stanno le cose”.

Come è noto, la vicenda riguarda 18 punti vendita, tutti in Lombardia, e vede il coinvolgimento di 185 dipendenti, di cui una cinquantina in provincia di Como nei punti vendita di Erba, Carugo, Mariano Comense, Cantù e Vertemate. “In particolare, ci sembra importante capire quale sarà il destino di questi lavoratori, se e quando verranno eventualmente attivati gli ammortizzatori sociali, che possibilità ci sono di essere ricollocati o assorbiti da altri marchi, appunto, e con quali garanzie. In sostanza, quale sarà il futuro dei dipendenti e delle loro famiglie, di fronte all’ennesima crisi di impresa che colpisce i nostri territori”, conclude Orsenigo.