In base a quanto emerso dalle ultime indagini sul peso della filiera culturale sul territorio italiano, la provincia di Como, seguita da quella di Lecco, si è dimostrata una delle migliori in questo campo. Con 15mila addetti, nel settore dell’industria culturale la provincia di Como è all’ottavo posto per quanto riguarda le imprese e 31esima per l’incidenza del valore aggiunto culturale, che vale circa 810 milioni di euro.

Currò (M5S): “Como eccellente nei settori dell’industria culturale”

A commento dei risultati si è espresso l’onorevole Giovanni Currò, che consapevole del potenziale culturale della sua città, ha aperto a Como lo Spazio 5 Stelle: “15.000 addetti a Como, sono una realtà importante. – ha affermato – E’ proprio per valorizzare ulteriormente questo comparto, spesso snobbato o ritenuto di secondo ordine, che Spazio 5 Stelle Como si prefigge di mettere in risalto la cultura e la creatività, per investire sul fermento e lo scambio di idee, unico vero motore di una società viva e proiettata verso il futuro”.

Leggi anche:  "I mille volti dei bambini complessi" arriva la quarta edizione all'ospedale Sant'Anna

In questa traiettoria di valorizzazione culturale si colloca anche l’ultimo progetto avviato da Spazio5Stelle, ovvero il Bando Arte. Un progetto, avviato alla fine di dicembre, che ha lo scopo di offrire uno spazio ai giovani artisti del territorio per far conoscere la loro arte.