(Inverigo) La malattia non solo si può superare e sconfiggere, ma può dare lo slancio necessario per imparare a vivere pienamente, costellando l’esistenza di avventure prima inimmaginabili.

Denise Corbetta, vinta la malattia si realizza

E’ questa la lezione che arriva dall’inverighese Denise Corbetta, 23 anni, guarita da una brutta forma di leucemia infantile e ora “stilista” e “modella” per una delle linee di moda più famose, Weekend Max Mara.

Con i compagni di B.LIVE – progetto che coinvolge adolescenti e ragazzi affetti da patologie croniche in attività e percorsi creativi e professionalizzanti insieme a professionisti, aziende e artisti – ha dato vita infatti a un nuovo capo della linea.

Si tratta del Techno Chic Parka, un reversibile, da una parte impermeabile da usare durante il giorno, e una parte in jacquard a ori per le serate mondane. I B.Livers hanno personalizzato il parka con il simbolo del loro logo, il bullone, segno di forza e coesione: coloro che indosseranno questo capo porteranno tra la gente il messaggio di forza e rinascita di questi giovani, di cui l’inverighese si fa portavoce.

Il parka sarà lanciato ufficialmente martedì 7 febbraio, durante un grande evento. Una versione speciale è acquistabile all’asta sul sito charitystars.com, mentre da mercoledì 8 febbraio sul sito web di B.LIVE o nello showroom.

Una proposta di collaborazione da Max Mara

“All’interno di questo progetto non c’è Denise come persona singola, ma c’è B.LIVE come famiglia – racconta l’inverighese – Con i miei compagni siamo andati un anno fa a visitare l’azienda Max Mara e quel mondo della moda che sembrava così lontano da noi e dal nostro vissuto ci ha affascinato. E’ arrivata poi la proposta di collaborazione per realizzare insieme il famoso parka”.

Leggi anche:  Auto in fiamme a Inverigo FOTO

E così Denise e le B.Livers hanno iniziato a lavorare fin quando hanno presentato il progetto agli stilisti dell’azienda, ricevendo da loro l’approvazione per dare forma a quanto avevano ideato, scegliendo anche i tessuti e i colori.

“Sono davvero orgogliosa per aver dato il mio contributo nella creazione di questo capo – prosegue Denise – Ho lavorato a fianco a fianco con le mie amiche che hanno alle spalle come me una storia triste, ma dall’epilogo meraviglioso, e soprattutto ho avuto modo di collaborare come organizzatrice dell’evento di lancio della giacca con i responsabili dell’azienda. Una soddisfazione professionale, una crescita, ma soprattutto una gioia immensa che mi emoziona tantissimo”.

Saranno le ragazze guarite a sfilare durante la serata di presentazione con la giacca. E tra le modelle ci sarà anche Denise. “Quello che abbiamo creato per me non è solo un parka griffato, ma rappresenta qualcosa di unico e speciale: è il risultato raggiunto con la grande famiglia B.LIVE di cui faccio parte e della quale ogni giorno sono sempre più orgogliosa”, conclude.

(Giornale di Erba, 4 febbraio 2017)