C’è una vera emergenza Novedratese in seguito alla necessità di chiudere il tratto tra la rotonda del Bennet di Lentate sul Seveso e quella dove è ubicata l’azienda florivivaistica Giardango dopo che lunedì un camion ha danneggiato il ponte a Carimate.

Emergenza Novedratese: i provvedimenti

Da mercoledì pomeriggio è stato attivato il by pass per lavoratori e residente (QUI I DETTAGLI). In modo da ovviare al traffico si è anche disposto il senso alternato via della Valle.

Fermi: “Massima urgenza per questa situazione”

Il presidente del Consiglio di Regione Lombardia Alessandro Fermi ha dichiarato: “Questa situazione di emergenza è la prova tangibile che il territorio ha bisogno di infrastrutture. La Novedratese è un collegamento fondamentale e ce ne stiamo rendendo conto proprio in questi giorni dopo il danneggiamento di lunedì scorso del ponte dei Giovi”. Parole che arrivano a seguito della drammatica situazione viabilistica e delle forti ripercussioni che l’incidente ha causato in termini di congestione del traffico veicolare e conseguenze per il tessuto produttivo della zona.

“Siamo di fronte a una situazione imprevista e che va affrontata con somma urgenza – ha proseguito il presidente Fermi – Quando accaduto è la conferma che ci sono delle necessità imprescindibili per non portare al definitivo collasso una situazione già di per sé complessa. La prima, non più procrastinabile, è il completamento della Pedemontana. La seconda la sistemazione di quella parte di Novedratese che passa attraverso il Comune di Arosio: occorre pensare a degli investimenti e trovare una soluzione per risolvere il problema, in particolare del tratto semaforico tra Arosio, appunto, e Carugo. La terza, ma non ultima in ordine di importanza, la realizzazione della Canturina bis, opera tra l’altro già finanziata. Mi auguro, alla luce di quanto accaduto, che non ci sia ancora qualcuno che sollevi dubbi o perplessità sulla necessità di investimenti infrastrutturali su questa parte del territorio lombardo di collegamento tra l’Ovest e l’Est della Regione”.

Leggi anche:  Dalla minoranza: "Basta mercoledrink a Cantù, si passi al mercolethink"

“Valutare la possibilità di chiedere il risarcimento danni all’autore del sinistro”

Il sindaco di Novedrate, Serafino Grassi, è intervenuto sul tema a seguito della riunione operativa che giovedì 21 marzo si è tenuta nel Comune di Lentate sul Seveso, organizzata dal sindaco di Lentate Laura Ferrari e alla quale hanno partecipato i rappresentanti di tutti gli Enti coinvolti – Provincia di Como, Provincia di Monza Brianza, Comune di Carimate, Comune di Novedrate – per discutere sulla chiusura di una parte della strada provinciale Novedratese a causa del danneggiamento del ponte di via dei Giovi.

“Abbiamo concordato percorsi alternativi con un adeguato e corretto posizionamento della cartellonistica informativa – ha proseguito il sindaco Grassi – Si è deciso di proporre ai Comuni coinvolti la sospensione delle ordinanze di divieto di transito dei mezzi pesanti sulle strade locali, fino al termine dei lavori. Nel frattempo ho dato mandato agli uffici comunali di valutare la possibilità di chiedere il risarcimento dei danni all’autore del sinistro. La Provincia di Como ha confermato il cronoprogramma prospettato di tre mesi per la riapertura. Ringraziamo di nuovo le Forze dell’Ordine, le Polizie locali, la Protezione civile, l’Associazione Nazionale Carabinieri che hanno consentito e consentono tuttora di alleviare i gravi disagi provocati da questo imprevisto evento. Ringraziamo la Provincia di Como per il tempestivo intervento e per la solerzia nel procedere a ricostruire il ponte danneggiato. Auspichiamo che si possa intervenire per limitare le conseguenze dell’incidente sul tessuto produttivo del territorio e ripercussioni sulla viabilità locali”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU