Sta avendo un grande successo il sondaggio lanciato da Regione Lombardia per ricevere proposte per la nuova destinazione d’uso dell’ex biglietteria di Como. Mentre il lungolago sta tornando ai comaschi, Roberto Maroni ha indetto questo sondaggio per coinvolgere i comaschi a dire la propria opinione. “Ho pensato a questo sondaggio – ha sottolineato il presidente Roberto Maroni – perché il lungolago è uno degli elementi identitari della città. E desidero pertanto che i cittadini possano esprimersi sulla loro preferenza rispetto alla destinazione finale di questa struttura, in attesa del progetto definitivo di sistemazione al quale sta lavorando Infrastrutture Lombarde”.

Ex biglietteria di Como: le proposte

Numerosissime, ma soprattutto estremamente varie, le proposte arrivate a Regione Lombardia sulla nuova destinazione di questa struttura. “Al posto della vecchia biglietteria, i comaschi ‘sognano’ la sede di un ufficio per le informazioni turistiche. Una proposta che per adesso è in testa nel sondaggio che ho voluto indire per ricevere le idee dei cittadini del capoluogo lariano per riqualificare un pezzo del loro lungolago” ha spiegato il Governatore lombardo.

Leggi anche:  Aspettando Natale 2019 a Cernobbio: ecco tutti gli eventi

“Ho trovato personalmente molto curiosa -prosegue il presidente Maroni- la proposta di una giovane studentessa per l’utilizzo della piattaforma quale palcoscenico affacciato sul lago. Altri hanno invece rilanciato per la ricollocazione della biglietteria lacuale”. Tra le altre proposte una terrazza panoramica affacciata sul lago, un museo multimediale o un locale per la promozione e la vendita di prodotti comaschi.

Tutte le idee al vaglio

Mentre Infrastrutture Lombarde lavora alla fine del progetto per il lungolago, allo stesso ente vengono inviate per essere vagliate le proposte dei cittadini per l’ex biglietteria di Como. “Ai comaschi dico di continuare cosi, scrivendo le loro idee alla mail paratiecomo@regione.lombardia.it. – ha sottolineato Maroni il quale aggiunge – Ho promesso al sindaco Landriscina che ci incontreremo personalmente per esaminare le proposte e aggiungere quindi anche il punto di vista dell’Amministrazione comunale”.