Compie 15 anni la fiera del consumo critico e sostenibile “Fa’ la cosa giusta!”. Per festeggiare, l’ingresso sarà gratuito per tutti i visitatori. L’edizione 2017 si è chiusa con 70mila presenze, 700 espositori e 400 appuntamenti nel programma culturale, 550 giornalisti accreditati, 2800 studenti partecipanti al progetto scuole.

L’edizione 2018

“Fa’ la cosa giusta!” 2018 si terrà a Milano dal 23 al 25 marzo e si articolerà in 11 sezioni tematiche, che daranno spazio sia ad ambiti storici che emergenti e più recenti. 32mila m2 di area espositiva, arricchiti da un ampio programma culturale con incontri, laboratori e dimostrazioni pratiche.

Espositori comaschi

Nella sezione Critical Fashion, da Maslianico arriva “La Nana”, che porta capi di abbigliamento con stoffe rimanenti o di altre aziende, per far sviluppare acquisti critici e sostenibili. Presente anche “Makana”, da Locate Varesino, i cui oggetti vengono realizzati in collaborazione con la Colombia. Da Lomazzo, “Bamboo Style” propone dei foulard con proprietà antibatteriche, igroscopiche e anallergiche.

Sempre presente il “Birrificio Italiano” di Lurago Marinone, che presenta birre artigianali al naturale, come il “Birramondo” di San Fedele d’Intelvi. Propone, inoltre, il “giro del mondo in 80 birre”.  Da Caslino al Piano, “Eden” propone, dal 1993, pane e prodotti da forno biologici, per coloro che hanno intolleranze o allergie.

Per i più piccoli, dalla città di Como ritorna Zig & Zag Handmade con magliette e accessori per bambini. Da Oltrona S. Mamette, arrivano ceramiche per la casa e la tavola realizzate da “W la Terra”. Infine, “Equilibrium” da Cantù porta una linea di abbigliamento dalle forme semplici e accessori ricercati e particolari.

Sfide

Una novità di questa edizione è “SFIDE” (acronimo di: Scuola, Formazione, Inclusione, Didattica, Educazione) sarà un vero e proprio salone rivolto a tutti i protagonisti della scuola: studenti, docenti, dirigenti, personale scolastico e famiglie. Il progetto sarà realizzato in collaborazione con Officine Scuola, un gruppo di lavoro composto da presidi, insegnanti e genitori.

Lo sport

Riguardo lo sport, nel calcio si conquistano traguardi importanti, come la Nazionale di calcio femminile qualificata ai mondiali del 2019, le storie dei progetti sportivi in carcere che danno speranza e svago. O ancora l’impegno dell’ex allenatore Emiliano Mondonico che dalla serie A è passato alla panchina di una squadra di ragazzi ex alcolisti con cui ha disputato i Campionati del mondo dei senza tetto. Atleti, allenatori, giocatori che credono in uno sport diverso e cercano di viverlo in prima persona.

Leggi anche:  Cinghiali, da Lecco a Como è emergenza. "Le imprese agricole rischiano il collasso" FOTO

Altre novità

In occasione dell’anno nazionale del cibo italiano, proclamato dal MIBACT e dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, un focus di “Fa’ la cosa giusta!” sarà dedicato alla valorizzazione dei presidi alimentari locali. Durante i tre giorni si potrà partecipare a laboratori, show cooking e minicorsi tenuti da sei chef.

Bimbi e famiglie avranno a disposizione uno spazio di educazione e intrattenimento ispirato al tema dell’orto e realizzato dal Centro d’Arte Trillino Selvaggio. Nasce quindi “L’orto profumato”, laboratorio che coinvolge attivamente e artisticamente i bambini tra i 3 e i 10 anni.
Tra le iniziative che verranno presentate in fiera c’è la Primavera per la Mobilità Dolce 2018, lanciata il 23 marzo e caratterizzata da decine di eventi per pedalare, camminare, scoprire le greenways e le ferrovie turistiche. Sarà il primo di una lunga serie di appuntamenti che si concluderà il 21 giugno. Molte le novità in fiera: Tesla proporrà il proprio Powerwall, una batteria domestica che funziona in modo integrato con i pannelli solari, immagazzinando l’energia in eccesso generata durante il giorno per renderla disponibile quando necessario, riducendo al minimo la dipendenza dalla rete elettrica.

L’associazione animalista LAV, presente per la prima volta a Fa’ la cosa giusta!, porterà in fiera un percorso di realtà virtuale per sensibilizzare sulle condizioni negli allevamenti intensivi e “Dalla parte degli animali”, una mostra che narra 40 anni di battaglie e attività svolte per migliorare il rapporto tra esseri umani e altre specie: con l’attuale campagna #bastasparare.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU