Ferito in grotta: conclusa la simulazione a Sormano.

L’esercitazione del Soccorso Alpino

Si è conclusa stanotte la simulazione di recupero di un ferito in grotta, organizzata dalla IX Delegazione Speleologica Lombarda. L’esercitazione appartiene alla fase addestrativa classica e ha attivato i tecnici di tutte le province della regione. È stata scelta la grotta Area 58 al Piano del Tivano perché a causa delle condizioni meteorologiche esterne avverse che si protraggono da diverse settimane era fra le poche che si potesse prestare all’attività. L’obbiettivo era rivolto all’integrazione tra la parte sanitaria e quella tecnica, per la gestione del ferito, in particolare all’approfondimento di quella che viene definita “Gestione STC – Speleo Trauma Care”. Coinvolta anche la stazione alpina del Triangolo Lariano; un medico e un infermiere della stazione hanno cooperato con i colleghi della parte speleologica, con un totale di sette soccorritori per la parte sanitaria e di oltre trenta tecnici di soccorso speleologico. Il gruppo è stato impegnato per una ventina di ore, da ieri mattina. Hanno concluso il recupero stanotte intorno alle 3.00. Sono poi seguiti il debriefing per valutare l’andamento della simulazione e lo smantellamento del campo base. L’esercitazione è stata conclusa e l’esito è stato positivo, nonostante le condizioni meteorologiche tutt’altro che favorevoli, con abbondanza di acqua all’interno della grotta.