Questa mattina il Teatro Sociale ha ospitato la Festa della Polizia per i 166 anni dalla sua fondazione. Un appuntamento che annualmente si rinnova con l’obiettivo di fare un’analisi delle performance del corpo nell’anno appena trascorso.

Festa della Polizia: il commento del Questore

“Esserci sempre, il motto scelto anche quest’anno per celebrare la festa della Polizia, è un motto che rappresenta in modo esaustivo lo spirito della missione delle donne e degli uomini della Polizia di Stato al servizio della gente, per servire la gente, con l’obiettivo di garantire sicurezza e libertà” ha spiegato nel suo discorso il Questore Giuseppe De Angelis che ha poi parlato dei risultati della Polizia di Stato.

“Nel rispetto della tradizione, questo è il momento dedicato alla condivisione dei traguardi raggiunti nell’anno trascorso. Da evidenziare che il 2017 è stato caratterizzato da un importante calo, sia a livello nazionale che provinciale, della delittuosità. Purtroppo, a questo, non sempre corrisponde un aumento della percezione di sicurezza da parte della nostra Comunità a volte impaurita e preoccupata – continua il Questore – Può darsi che una tale percezione, stridente con la sicurezza statisticamente rilevata, sconti anche l’influenza di altri fattori, come il degrado urbano e la sensazione di precarietà acuita da una ormai decennale crisi economica”.

I dati

Il Questore ha voluto sottolineare il diminuire negli ultimi 12 mesi della delittuosità. Numeri alla mano sono stati ad esempio 8.180,9 i grammi di sostanze stupefacenti sequestrati, a fronte di 4.213gr dello scorso anno. Meno invece le armi sequestrate che passano dai 106 dello scorso periodo alle 95 dell’attuale. Salgono anche i rimpatri con foglio di via obbligatorio da 230 a 259. Di rilievo anche le cifre relative alle persone con divieto di accesso a impianti dove si tengono manifestazioni sportive: da 6 a 33.

Leggi anche:  Via Asiago non è a misura di pedone. Martinelli: "Servono strisce e marciapiedi"

Relativamente al lavoro dell’ufficio immigrazione sono stati 16.234 i permessi di soggiorno rilasciati o rinnovati, a fronte dei 14.203 dello scorso periodo. Crescono le richieste di asilo politico da 766 a 945 ma anche le espulsioni, da 269 499. Importante anche il lavoro della Polizia di Frontiera di Ponte Chiasso che da 46 ha fatto salire a 71 il numero delle persone arrestate.

Notevoli i dati della Polizia Stradale che in questo periodo ha sottoposto a controllo etilometro 978 persone, a fronte delle 258 dello scorso periodo. Inoltre sono state 7.061, a fronte delle 6.942, le infrazioni segnalate.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU