Fognature: i commercianti incontrano il sindaco

Stamattina  alle 10.45 nella sala polifunzionale di via Casati 1 ad Arosio si è svolto l’incontro tra l’Amministrazione comunale e i commercianti che hanno la loro attività nelle vie Santa Maria Maddalena, Oberdan e in piazza Montello.

L’intervento

Dal  prossimo 15 gennaio questa zona del paese sarà interessata  dalla prima fase dei lavori per la sistemazione delle fognature. Il confronto è avvenuto per limitare al massimo i disagi per dei lavori pubblici importanti per i servizi alla cittadinanza.

La lettera del Comune ai residenti

“Con la presente, si comunica che l’Amministrazione comunale, nell’ambito del Programma Opere
Pubbliche 2017, ha previsto la realizzazione di un importante intervento per risolvere i problemi legati
all’insufficiente deflusso delle acque meteoriche, conseguenza delle attuali dimensioni delle tubazioni e della
vetustà della fognatura, soprattutto in corrispondenza della confluenza del collettore di via Manzoni in quello
di via Oberdan. Tale intervento prevede di estendere l’adeguamento della rete fognaria a partire dal tratto già
eseguito in via S.M. Maddalena ed attestato all’incrocio di via Sauro sino all’incrocio di via Manzoni, interessando poi l’intera p.zza Montello ed il primo tratto di via Oberdan”.

I lavori

“Come durante l’esecuzione dei primi lotti di intervento, si provvederà a carico del Comune, al
rifacimento degli allacciamenti privati sino al limite stradale, pertanto le SS.VV. dovranno provvedere, nel
caso di futuri interventi sugli immobili di proprietà, esclusivamente all’eventuale adeguamento del tratto
a monte, in proprietà privata. Si precisa che i suddetti lavori, recentemente appaltati, avranno inizio presumibilmente entro il 15.01.2018 e prevedono 270 giorni contrattuali consecutivi di tempo utile per l’ultimazione.
Per garantire la sicurezza sia per i lavoratori che per gli utenti della strada, durante l’esecuzione dei lavori verrà istituito il divieto di transito in entrambi i sensi di marcia. Pertanto, i residenti, per brevi periodi legati all’andamento delle opere, potranno avere difficoltà ovvero totale impedimento di accesso alle proprie abitazioni. Inoltre sarà preclusa totalmente la sosta nei parcheggi laterali”.

Ridurre i disagi

“Al fine di ridurre al minimo tale disagio si è stabilito di suddividere l’intervento in 6 fasi secondo le
seguenti modalità:

1^ fase – Via S. Maria Maddalena – dall’incrocio di via Sauro sino all’incrocio di via Marconi – posa tubazioni e formazione cameretta – circa 45 giorni consecutivi, (da metà gennaio alla fine di
febbraio, inizio marzo). Verrà garantita la viabilità a senso unico verso la via Sauro per chi proviene da via S.M. Maddalena.Chi proviene da via Sauro dovrà svoltare in via Casati per poter raggiungere la via S.M. Maddalena. P.zza
Montello sarà regolarmente raggiungibile da via Marconi, Oberdan e viale Grandi Invalidi.

2^ fase – P.zza Montello – dall’incrocio di via Marconi sino all’incrocio di via Piave – posa tubazioni,
formazione cameretta – circa 39 giorni consecutivi, (da inizio marzo a metà aprile). Verrà ripristinata la viabilità da e per via Sauro verso la via S.M. Maddalena mentre sarà precluso l’accesso a via Toscanini. Coloro che provengono da via Marconi potranno raggiungere la via Oberdan ed il viale Grandi Invalidi percorrendo il tratto di carreggiata a senso unico che fiancheggia l’area di sosta di fronte alla Banca Popolare di Sondrio. Viceversa coloro che provengono da via Oberdan, per raggiungere la via S.M. Maddalena, dovranno svoltare sul viale Grandi Invalidi. Le sole autovetture potranno raggiungere la via Volta attraverso la via Piave.

Leggi anche:  Mostra fotografica per i 30 anni del circolo Spina Verde

3^ fase – P.zza Montello – dall’incrocio di via Piave sino all’incrocio di viale Grandi Invalidi – posa
tubazioni, formazione cameretta – circa 45 giorni consecutivi, (da metà aprile a fine maggio)
Verrà ripristinata l’accessibilità al primo tratto di P.zza Montello ed alla via Toscanini, mentre sarà precluso
l’accesso al Viale Grandi Invalidi e Via Grazioli. Coloro che provengono da via Oberdan, per raggiungere la via S.M. Maddalena dovranno svoltare sul viale Grandi Invalidi. Gli utilizzatori dell’area di sosta di fronte alla Banca Popolare di Sondrio, (esclusivamente le autovetture) in uscita dovranno obbligatoriamente proseguire verso la via Piave.

4^ fase – via Oberdan – dall’incrocio di viale Grandi Invalidi sino all’uscita del parcheggio della Banca
Popolare di Milano – posa tubazioni, formazione cameretta – circa 61 giorni consecutivi, (da inizio
giugno sino a inizio luglio). Verrà ripristinata la circolazione in P.zza Montello esclusivamente con accesso da via S.M. Maddalena eMarconi, mentre rimarrà inizialmente inaccessibile il viale Grandi Invalidi.
In questa fase la viabilità alternativa per garantire il collegamento della parte alta di via Oberdan con p.zza
Montello coinvolgerà la via Senatore Borletti e via S.G. Bosco.

5^ fase – via Oberdan – dall’uscita del parcheggio della Banca Popolare di Milano all’incrocio di via Manzoni – posa tubazioni, formazione cameretta – circa 30 giorni consecutivi, (da inizio luglio a inizio/metà settembre). Rispetto alla fase precedente, l’area a parcheggio della banca Popolare di Milano sarà accessibile dalla via Solferino, dove verrà temporaneamente istituito il doppio senso di circolazione ed il divieto di sosta su parte dei parcheggi esistenti. Anche in questa fase la viabilità alternativa per garantire il collegamento della parte alta di via Oberdan con p.zza Montello coinvolgerà la via Senatore Borletti e via S.G. Bosco.

6^ fase – sistemazioni finali, ripristino tappeto d’usura e segnaletica su tutto il tratto stradale interessato dai lavori – circa 42 giorni consecutivi oltre a 8 giorni per finiture, (da metà settembre a fine ottobre) In questa fase il transito, salvo in alcuni brevi frangenti legati all’esecuzione delle lavorazioni previste, verrà comunque garantito”.