Domani, venerdì 8 novembre 2019, tutti in piazza per una scuola nuova. I ragazzi di Como, Milano, Lecco, Monza, Lodi e Brescia manifesteranno per la giornata studentesca di mobilitazione nazionale, indetta dall’Unione degli Studenti. Una serie di manifestazioni per proporre un nuovo modello di scuola, con più garanzie per il futuro degli studenti.

Giornata studentesca: in piazza per una scuola migliore

A Como il presidio sarà in Largo Miglio (Porta Torre) dalle ore 9. Le richieste avanzate all’unisono dai ragazzi sono:

  • Una vera legge regionale sul diritto allo studio, che dia reali garanzie alle studentesse e gli studenti della Lombardia. Al momento infatti non esiste una legge complessiva ma si fa solo riferimento al sistema “Dote Scuola” che però destina solo il 30% dei suoi fondi alle scuole pubbliche (il 70% alle paritarie).
  • Un piano provinciale sull’edilizia scolastica non solo per risolvere i problemi strutturali ma per immaginare delle scuole del futuro, connesse con una nuova didattica;
  • Un trasporto pubblico gratuito ed efficiente; gli studenti hanno il diritto di potersi spostare e raggiungere la sede di studio ma il numero delle corse è sempre più ridotto mentre i prezzi degli abbonamenti e biglietti lievitano.
  • Spazi studenteschi: a Como ci sono pochissime aule per studiare o svagarsi nel pomeriggio; gli studenti chiedono che vengano riaperti e ampliati quegli spazi conquistati negli anni scorsi e che si utilizzino i numerosi edifici comunali abbandonati
  • Lo stop agli accordi tra MIUR e multinazionali che inquinano i nostri territori e continuano a riproporre lo status quo dei lavoratori precari e sfruttati.
Leggi anche:  Allerta meteo: scatta il codice arancione per il vento forte

giornata studentesca

Costruire il proprio futuro

Gli studenti scenderanno dunque in piazza, spinti dal desiderio di avere una scuola diversa e poter costruire il proprio futuro.

Già lo scorso marzo, gli studenti di Como erano scesi in piazza per protestare contro le politiche ambientali, chiedendo un cambio di mentalità.

Per maggiori informazioni, visita il sito Unione degli Studenti Lombardia.