Sabato 29 giugno, sotto una gigantesca Y che campeggia all’ingresso della Stazione di Erba, si è tenuta l’inaugurazione di un nuovo luogo di incontro e di crescita, creato grazie agli sforzi e la partecipazione di giovani Under 30 di 26 comuni, riuniti nel progetto YouthLab.

YouthLab, inaugurata la nuova stazione di Erba

Y come YouthLab, uno dei progetti della terza edizione del bando “Welfare di comunità” di Fondazione Cariplo, che ha come capofila Consorzio Concerto, e che ha l’obiettivo di favorire nella provincia di Erba il protagonismo giovanile e rimettere in agenda le politiche per i giovani che troppo spesso negli ultimi 10 anni sono stati trascurati dalla politica e inascoltati dagli adulti.

Y come YouthCharta, la carta dei giovani che nella sede del Consorzio Erbese Servizi alla Persona decine di ragazzi, lo scorso maggio, hanno presentato ad amministratori, politici e imprenditori locali affinché le politiche giovanili diventino una realtà concreta che possa unire giovani e adulti.

“Siamo giovani e vogliamo essere presi sul serio”

Un momento tanto atteso, ufficiale e informale allo stesso tempo, durante il quale i ragazzi, con la presenza delle istituzioni, hanno raccontato con competenza ed emozione il percorso che ha portato alla riqualificazione della Stazione che ha messo in campo molte energie, idee e impegno.

Lo spazio

Quello che era uno spazio abbandonato in un luogo insicuro adesso è un bene comune restituito al quartiere, alla città e a tutti i 26 comuni dell’ambito; 220 metri quadrati luminosi, ariosi, tutti da riempire e da riscrivere. I 20 mq al piano terra saranno uno spazio di collegamento fra il quartiere e la stazione mentre nei 200 mq al primo piano si svolgeranno le attività in corso di YouthLab: cineforum, serate musicali, momenti di formazione e aggregazione.

Leggi anche:  Impresa da record: corre per 400 km STORIE SOTTO L'OMBRELLONE

Un gesto di fiducia e responsabilità

Non c’è stato un taglio del nastro ma la presidente del Consorzio Erbese ha consegnato ai ragazzi le chiavi della Stazione. Un gesto simbolico, pieno di fiducia e di aspettative ma anche di responsabilità.

Una grande festa e l’avvio delle attività

I lavori di ristrutturazione sono terminati la mattina stessa. Ogni ragazzo ha portato da casa una pianta, per questo lo spazio anche se vuoto era molto accogliente” ha spiegato Lucia Villani, responsabile del progetto YouthLab per Consorzio Concerto. Adesso lo spazio è semivuoto, ma si riempirà presto di arredi, giochi da tavolo, un orto verticale per fare corsi formativi e percorsi sensoriali e un jukebox. E speriamo di molti cittadini attivi” ha aggiunto Laura Violante, 20 anni, presidentessa dell’associazione Lo Snodo.

Il 7 settembre ci sarà una grande festa, per riavviare le attività e per invitare tutto il quartiere a partecipare.

Per maggiori informazioni sul progetto, visita il sito Progetto YouthLab