Il prossimo 14 aprile Pietro Catelli, conosciuto da tutti come il “Signor Chicco”, avrebbe compiuto 100 anni. Per celebrare questa ricorrenza da ieri, 30 novembre 2019, al 12 gennaio 2020, nello spazio espositivo Campo Quadro della Pinacoteca Civica di Como sarà esposto il ritratto di Pietro Catelli realizzato dalla pittrice milanese Wanda Broggi.

Il ritratto di Pietro Catelli alla Pinacoteca di Como

Dal 2014 l’opera fa parte della collezione della Pinacoteca. La famiglia Catelli e il Gruppo Artsana vollero donare al Comune di Como l’immagine del grande imprenditore comasco a testimonianza e ricordo del forte legame con la sua città natale, mostrando la propria vicinanza al territorio in una continuità valoriale che prosegue nel tempo e si esprime ancora oggi attraverso il costante impegno dell’azienda negli ambiti della CSR e della sostenibilità, proseguendo nella direzione e sui valori ereditati dal suo fondatore.

L’opera

Il dipinto segue l’impostazione formale della ritrattistica ufficiale. Il protagonista è ritratto sorridente, comodamente in posa e attorniato da elementi rivelatori della sua personalità. Egli viene ritratto su uno sfondo di bambini, con il Chicco Rodeo tra le braccia e alle spalle il quartier generale dell’azienda che ha fondato. L’opera è densa, ricca di dettagli e priva di spazi vuoti o vie di fuga. Come un puzzle, unisce tasselli che descrivono in maniera semplice e immediata il personaggio, svelandoci piano piano, indizio dopo indizio, i particolari della sua esistenza. La scelta cromatica è vivace; luci e ombre sono risolte in maniera netta, geometrica, con pennellate scultore. È il ritratto commemorativo di un uomo che ha fatto dell’attenzione all’infanzia, alla famiglia e all’azienda il suo mondo che per la sua attività imprenditoriale è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere del Lavoro nel 1974.

Il gruppo Gruppo Artsana e il territorio comasco

“Siamo lieti di collaborare ancora una volta con la Pinacoteca Civica di Como, uno dei luoghi più prestigiosi e ricchi di storia capace di raccontare l’unicità del nostro territorio. Un luogo straordinario e affascinante dove i valori, i costumi e la vita della città di Como si fondono e si rinnovano con continuità” – afferma Francesca Catelli, CSR Director di Artsana Group. “Poco più di quattro anni fa – prosegue Francesca Catelli – eravamo qui per donare il quadro di nostro padre nonché fondatore della grande realtà che è diventata negli anni Artsana Group e oggi, a nome della nostra Famiglia e del Gruppo Artsana, desidero ringraziare l’Assessore alla Cultura del Comune di Como Carola Gentilini, non solo per l’ospitalità, ma anche per aver deciso di accogliere il ritratto di nostro padre in uno spazio tanto prestigioso quale è Campo Quadro. Un’ulteriore dimostrazione che, affianco a quelle del passato, come la titolazione dell’ultimo tratto di Viale Geno, rende onore alla memoria di Pietro Catelli e ci consente di ricordare la sua storia, la nostra storia e tutti i valori che ci ha trasmesso”.

Leggi anche:  Atletica Triangolo Lariano in festa con il nuovo direttivo

L’esposizione del dipinto nelle sale della Pinacoteca è solo l’ultima testimonianza di un lungo percorso di reciproca gratitudine e stima che lega da tempo la città di Como, e il territorio comasco, al Gruppo Artsana. “La Pinacoteca Civica e il Gruppo Artsana, – afferma Carola Gentilini, assessore alla Cultura del Comune di Como – sono accomunate dall’impegno e dal lavoro costante volto alla salvaguardia della cultura del territorio e dei suoi valori millenari per tramandarla intatta e rafforzata agli adulti di domani. Il Cav. Catelli ha scommesso sul nostro territorio fin dagli esordi dell’azienda ed è per questo che siamo contenti di potergli dedicare per oltre un mese lo spazio di Campo Quadro”

L’impegno nei confronti delle future generazioni costituisce infatti una delle responsabilità più sentite dal Gruppo Artsana, testimonianza concreta dell’attaccamento e dell’impegno del suo Fondatore per il territorio in cui è nato, cresciuto e dove ha lavorato, con l’obiettivo di contribuire a renderlo migliore.

“In occasione del centenario dalla sua nascita, la città di Como desidera così omaggiare l’importante ricorrenza di una personalità che ha contribuito a fare la storia dell’imprenditoria italiana. Una figura di così alto valore imprenditoriale e umano che ha rappresentato e continuerà a rappresentare per la comunità comasca un esempio concreto di lungimiranza, creatività e sobrietà allo stesso tempo” – conclude il Sindaco di Como Mario Landriscina.

Come ulteriore omaggio al centenario dalla nascita del Cavaliere del Lavoro Pietro Catelli è stata prevista l’illuminazione straordinaria della chiesa di San Donnino antistante la Pinacoteca Civica.