Una grande emozione per gli allievi dell’Istituto Orsoline, oggi mercoledì 13 marzo,  l’incontro con il Vescovo di Como Mons. Cantoni che ha visitato la mostra “Giobbe e l’enigma della sofferenza” e passato la mattina con gli studenti e i docenti della scuola di Viale Varese.

Il Vescovo di Como Mons. Cantoni visita la mostra “Giobbe e l’enigma della sofferenza”

Il Vescovo ha visitato la mostra e ascoltato con attenzione e raccoglimento l’itinerario della mostra su Giobbe che affronta il tema della sofferenza senza darne facili spiegazioni o addirittura negarla. Tuttavia si scoprirà come esista la possibilità di letizia e di bellezza dentro la sofferenza.

“Voi valete quanto i vostri sogni”

Incontrando gli allievi dell’Istituto, dall’Infanzia ai Licei, il Vescovo ha usato un linguaggio capace di colpire per la sua semplicità e attualità. Cantoni ha esordito raccontando il suo percorso scolastico e quanto, anche a distanza di anni, sia ancora grato agli educatori che più hanno esigito da lui, quelli che più l’hanno spronato a non accontentarsi o appiattirsi sui risultati, indicando un cammino.”Non stancatevi di scavare dentro di voi”, ha esortato gli allievi. “Siete una miniera: cercate coraggiosamente e senza stancarvi sempre nuove vene di bene e di grazia, perché non sapete ancora quanto bene il Signore ha messo dentro di voi”, ha raccontato Cantoni, “dunque siate coraggiosi nell’impegno di cercare il bene”.

Leggi anche:  Veicolo ribaltato sulla A9 tra Turate e Lomazzo

Infine, ha concluso Mons. Cantoni, “Abbiate dei sogni, non siate passivi: pensate a un mondo umano, vero, giusto e bello. Abbiate il coraggio di sognarlo perché voi valete quanto i vostri sogni”. Una visita molto gradita e parole “che hanno lasciato il segno oltre che negli allievi anche negli gli educatori e nei docenti”, ha affermato Alfonso Corbella, presidente di Dedalo Onlus. “Il Vescovo ci ha parlato della gratitudine di essere ancora in cammino, i nostri ragazzi così come noi adulti. Un messaggio importante e di cui siamo convinti, oltre che come singoli, anche come scuola, una scuola in cammino”.

Gli orari

La mostra è gratuita e aperta a tutti con i seguenti orari di apertura:
accesso libero dalle 10 in poi nei giorni feriali visite guidate nei fine settimana dalle 10 alle 17 e dalle 16.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì.