Incontro domani al ministero dello Sviluppo economico a Roma per trattare la delicatissima situazione della Canepa Spa.

Incontro: il sindacato chiede il massimo delle tutele possibili per i lavoratori della storica tessitura

Ieri la vicenda che vede a rischio centinaia di posti di lavoro ha mosso un passo in più. Alle organizzazioni sindacali è stato presentato  il nuovo amministratore delegato dell’azienda, Marco Cordeddu. Un primo appuntamento per conoscersi e prepararsi al tavolo di confronto programmato per la giornata del 16 gennaio a Roma, al Mise. Per Femca Cisl dei Laghi, Filctem Cgil e Uiltec del Lario l’opportunità del primo contatto con il nuovo Ad è stata un passaggio positivo, nell’ottica di una trattativa che resta complicata. Domani, quindi, le parti si siederanno al tavolo del ministero dello Sviluppo economico. E per il sindacato il primo obiettivo è chiaro: ottenere qualche ammortizzatore in più a tutela dei lavoratori di Canepa Spa.

Volontà di continuare ma serve un partner industriale

Dall’incontro di ieri è arrivata la conferma che il Fondo DeA Capital Alternative Funds Sgr, proprietario dell’azienda di San Fermo della Battaglia, intende proseguire. La garanzia della continuità potrebbe essere concretizzata trovando un nuovo partner. Il tavolo di confronto al ministero segue il vertice già tenuto in Regione. Mobilitazione a più livelli per difendere i posti di lavoro e la storica attività.

Leggi anche:  Eclissi di Luna in arrivo, oggi tutti col naso all’insù

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU