A Cantù, nella prestigiosa via Matteotti in pieno centro storico, apre il primo negozio di moda islamica gestito da un’italiana musulmana.

La moda islamica sbarca a Cantù

Dal 1° settembre ci sarà una novità interessante nel centro storico della Cantù più leghista della storia: apre infatti la prima boutique di abiti per donne musulmane gestito da un’italiana convertita.

La titolare è un’imprenditrice musulmana Fatima Asmaa Paciotti, proprietaria di Fatima Shop, una delle prime attività online del settore e una delle maggiori boutique di abbigliamento e accessori per musulmani che si trovano in rete.

Come anticipato l’apertura del Fatima Shop Boutique è prevista per il 1 settembre in via G.Matteotti 29, una delle vie più prestigiose della città, riservando “un omaggio per tutti e tutte coloro che in quel giorno faranno visita alla boutique”.

Come spiega a Daily Muslim, “l’avviamento di questa attività è la realizzazione di un sogno per colei che iniziò a vendere i suoi abiti usati non islamici su una pagina creata ad hoc e a fornire abiti adeguati a coloro che avevano cambiato modo di vestire”.

Leggi anche:  La tetralogia l'Amica geniale arriva al Teatro Sociale

All’inizio Fatima Asmaa cercava per sé e per altre donne nella sua stessa situazione abiti all’estero poiché all’epoca era estremamente difficile procurarne di buona qualità in Italia. Molte donne conoscendo l’affidabilità di Fatima Asmaa, le chiesero di poter far arrivare abiti anche per loro, trasformando di fatto la pagina in punto di riferimento per le donne che avevano bisogno di abbigliamento che non riuscivano a reperire in Italia.

Quindi tra trasformazione di quello era una necessità in un vero e proprio lavoro ottenendo una Partita Iva e una posizione nel Registro delle Imprese.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU