Dopo tante città di mare (Marina di Varazze, Marina di Cattolica e Venezia Certosa Marina) il progetto LifeGate PlasticLess approda anche nel lago di Como. Dallo scorso anno infatti Volvo ha sposato la causa per la riduzione delle plastiche nel mare effettuando nel 2018 la posa di tre dispositivi Seabin. Nel 2019 il progetto si è ampliato: sono stati 7 i dispositivi installati nei primi mesi dell’anno, non solo in altri punti chiave dei litorali italiani ma anche – in questa seconda metà dell’anno – in alcune città lacustri. E proprio ieri, 9 settembre, Seabin è stato posto in corrispondenza del Proteus Lab, nella Darsena di Villa Geno, a Como. 

Cestino mangiaplastica di LifeGate arriva a Como

I dispositivi Seabin per la raccolta dei rifiuti galleggianti risultano particolarmente efficaci in aree come i porti, all’interno dei quali – grazie all’azione dei venti e delle correnti – convergono i rifiuti scaricati in acqua. Un dispositivo è in grado di catturare dalla superficie dell’acqua circa 1,5 chilogrammi di detriti al giorno, ovvero oltre mezza tonnellata di rifiuti all’anno comprese le microplastiche fino a 2 millimetri di diametro e le microfibre fino a 0,3 mm, sempre più diffuse e pericolose. Venendo ingerite dai pesci, le microplastiche entrano nella nostra catena alimentare.

“Qualità,sicurezza e rispetto per l’ambiente da sempre sono stati i valori di riferimento per il marchio scandinavo che rappresentiamo . Negli ultimi anni ho potuto constatare come Volvo abbia messo l’ambiente al centro delle proprie decisioni industriali; più dell’ 80% dei materiali con cui sono costruiti i nostri prodotti è riciclabile al fine di limitare al massimo l’uso delle risorse non rinnovabili , entro il 2025 il 25% delle plastiche utilizzate nelle nostre automobili dovranno essere di riciclo , in tutti gli stabilimenti e sedi di lavoro si sta adottando un approccio plastic-free. Il progetto Seabin è l’ennesima prova di quanto l’ambiante e il futuro del nostro pianeta ci stia a cuore, per questo quando Volvo Car Italia mi ha proposto di aderire al progetto ho accettato con grande entusiasmo – ha dichiarato Guido Rezzonico, titolare della concessionaria Volvo di Como che ha sposato l’iniziativa – In qualità di imprenditore e di padre di due ragazzi non potevo che essere felice di poter dare un piccolo contributo nel rispetto del nostro pianeta”.

“Siamo contenti di consolidare la nostra collaborazione con Volvo Car Italia che prosegue nell’impegno rivolto alla sostenibilità e negli obiettivi del progetto LifeGate PlasticLess®, la prima sfida italiana volta alla pulizia dei mari e dei laghi dai rifiuti plastici. Personalmente sono particolarmente felice di vedere il dispositivo installato sul “mio lago” dove ormai vivo da tanti anni.” Questo il commento di Simona Roveda, direttore editoriale e comunicazione di LifeGate, che aggiunge: “Quest’anno siamo orgogliosi di condividere la nostra missione anche con i concessionari, chiamati a svolgere un ruolo attivo di salvaguardia del territorio e di sensibilizzazione a livello locale’’.

“Come assessore all’Ambiente e all’Ecologia sono molto orgoglioso che Volvo e LifeGate abbiano deciso di scegliere Como per il posizionamento del Seabin Volvo . ha sottolineato Marco Galli – Attenzione a ciò che succede nelle acque di tutto il pianeta non può più essere un tema procrastinabile. Sono certo che il dispositivo scelto da LifeGate PlasticLess® sarà un ottimo strumento di sensibilizzazione scientifico e didattico. L’amministrazione di Como non poteva non essere presente e non dare il suo benestare ad un progetto di così ampia veduta ambientale. Ringrazio ancora per averci reso partecipi a nome anche del Sindaco e dell’intera Giunta”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU