Per il sedicesimo anno consecutivo si rinnova l’appuntamento con la fiera delle economie solidali organizzata dall’associazione L’isola che c’è e il Centro di Servizio per il Volontariato dell’Insubria con il supporto di diversi altri enti del territorio. L’appuntamento al parco comunale di Villa Guardia è per sabato 14 e domenica 15.

L’Isola che c’è e la fiera delle economia solidali

La solidarietà e il volontariato, la sostenibilità ecologica, la valorizzazione del territorio, la centralità delle relazioni, la difesa e la promozione dei beni comuni, la partecipazione democratica sono i protagonisti di questo importante evento. “Il senso della fiera è la possibilità di incontrarsi, sentirsi vicini e ritrovarsi” ha spiegato Martino Villa, vice direttore del Centro di Servizio per il Volontariato dell’Insubria. Tantissimi gli appuntamenti ma soprattutto le realtà che parteciperanno alla manifestazione.

Il primo evento da non perdere è un’anteprima del weekend al parco di Villa Guardia. Venerdì 13 settembre infatti dalle 19 nella stessa location si terrà una cena con delitto con la collaborazione dell’associazione Cuochi di Como, l’associazione Partucc e Allincirco senza dimentica gli studenti dell’Enaip e i volontari della Giornata del Riuso. Tutto infatti partirà con una sfilata di moda, ma a guastare la festa ci sarà un omicidio: ai commensali il compito di svelare l’assassino.

Leggi anche:  Fontex comitato Schengen in missione a Varsavia, presente anche Zoffili

Non mancheranno anche quest’anno i percorsi tematici all’interno della fiera tra i 180 espositori presenti, gli eventi per i bambini e novità di quest’anno la degustazione “Cheese, bier and honey”. Ad ogni modo il fil rouge di questa edizione sarà l’ambiente: tra gli incontri da non perdere quello con il ricercatore Ispra Lorenzo Ciccarese dal titolo “Buone pratiche per vivere e far vivere il territorio”.

E ancora il concerto dei Vallanzaska, finanziato da Cgil, Cisl e Uil. Per chi invece volesse fare un’esperienza empatica, domenica alle 14 sotto al cedro prenderà vita Human Library, in cui i “libri” sono persone in carne ed ossa pronte a raccontare la propria storia.

Il programma completo è disponibile QUI.