La gestione di una sala di Como è stata ritenuta non rispondente alle norme vigenti. Per questo motivo, ieri giovedì 11 luglio 2019, personale della Divisione Polizia Amministrativa della Polizia di Stato ha eseguito il decreto di sospensione della licenza a suo tempo rilasciata.

Minorenni in sala slot licenza sospesa

In diverse occasioni, gli accessi del personale della Polizia di Stato di Como hanno consentito di appurare la sistematica mancanza di vigilanza da parte della titolare sul locale. Tale vigilanza è sancita dalla normativa ed è finalizzata a prevenire, oltre agli atti illeciti, l’ingresso nella sala di persone minorenni. Per queste reiterate mancanze il Questore della Provincia di Como ha adottato il provvedimento di sospensione della licenza per un periodo di sette giorni, trattandosi della prima sanzione. La titolare del “Capriccio VLT”, che ha sede a Prestino, di origine cinese ma cittadina italiana è stata, inoltre, deferita all’Autorità Giudiziaria