“Murder Mystery” con Jennifer Aniston, Adam Sandler e Luke Evans sta coinvolgendo tutto il Lario. Dopo le riprese di questi giorni in città murata a Como, da domani partiranno quelle di un inseguimento automobilistico sulla Regina.

Murder Mystery sul Lario

Come ampiamente annunciato durante la prima settimana di agosto la produzione del film di Netflix si sposterà dalla città di Como alla Regina, tra i Comuni di Moltrasio, Carate Urio, Laglio, Briennio e Argegno. Secondo quanto è stato possibile sapere infatti la produzione dovrebbe girare un inseguimento automobilistico, senza dubbio spettacolare visto che sarà sulla Regina e con il lago di Como a lato. Difficile che durante queste riprese saranno presenti gli attori protagonisti: quasi certamente saranno sono le controfigure e gli stuntman a girare queste scene. Per questo motivo il Prefetto Ignazio Coccia ha emesso un’ordinanza di chiusura della S.S. 340 dir. “Regina” e della S.P. 71 “Vecchia Regina”, a intervalli e secondo le esigenze della produzione.

Le chiusure

Ecco quindi di seguito le chiusure siglate dal Prefetto. Giovedì 2 agosto sarà chiusa a intervalli tra le 7 e le 20 la Regina tra il km 15 e il km 18. Venerdì 3 agosto invece negli stessi orari sarà chiuso il tratto tra il km 11+400 e il  km 12. Nella stessa giornata sarà chiusa anche la sp71, la Vecchia Regina, dalle 7 alle 21 dal km 12 al km 11+400 nella tratto che incrocia la SS340 verso Laglio. Chiusa sulla stessa strada anche la zona “muro cimitero” dal civico 91 al 55 a Laglio.

Leggi anche:  Coming Out Day a Como presenti tanti giovani

Proseguiranno le riprese lunedì 6 agosto con chiusura dalle 7 alle 21 dall’incrocio della SS340 a via Vecchia Regina al civico 54. Così come la zona “arco” della Vecchia Regina dal 54 al 14 sempre a Laglio. Martedì 7 agosto invece sempre dalle 7 alle 21 sarà chiusa la zona “transizione” sulla Vecchia regina tra i civici 45 e 19 a Moltrasio. Così come sarà interdetta al traffico la zona “emporio” della stessa strada tra i civici 92 e 48 a Carate Urio.

50mila euro a Laglio

Insomma, con ordinanza del Prefetto anche il più scettico dei sindaco ha dovuto cedere e far arrivare nel proprio paese le riprese hollywoodiane. Si tratta di Roberto Pozzi, fin dall’inizio contrario a dare il permesso alla produzione di entrare nel suo paese, Laglio, dove perfino George Clooney a deciso di abitare per trovare un po’ di tranquillità. Un “sì” arrivato non senza una vittoria.

Forza nuova: “Il lago è nostro!”

Per concedere le riprese sul proprio territorio comunale ha infatti fatto sborsare 50mila euro alla produzione di “Murder Mystery” per l’utilizzo del suolo pubblico. “Abbiamo concordato con la produzione un rimborso forfettario a parziale copertura del disagio causato che utilizzeremo, come sempre, nell’interesse della comunità – ha scritto sulla propria pagina Facebook il primo cittadino – Incrociamo le dita che tutto possa procedere al meglio”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU