Buone notizie sul fronte qualità dell’aria. Dopo l’allarme delle scorse settimane finalmente la situazione sta migliorando un po’ ovunque tanto che Arpa, ovvero l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente definisce “accettabile” ciò che respiriamo in provincia di Lecco. L’unica eccezione è la zona del Lago dove la situazione risulta essere ancora mediocre.

Qualità dell’aria

Dal capoluogo alla Valsassina, passando per la Valle San Martino, l’Oggionese, il Meratese, il Casatese: negli ultimi giorni, complice soprattutto l’abbassamento delle soglie di ozono (leggi qui tutte le informazioni e possibili danni causati dall’ozono), l’aria è tornata respirabile. Ecco i dati nei vari comuni

 

 

Non bene sul Lago

Non altrettanto positiva la qualità dell’aria nella zona del Lago dove ancora una volta è l’ozono a far pendere la bilancia sulla mediocrità.

Le previsioni sul fronte inquinamenti

Oggi, lunedì 13, e domani, martedì 14, la regione sarà interessata dal transito di una perturbazione, proveniente da ovest e in spostamento verso est e sudest, che determinerà annuvolamenti diffusi, precipitazioni temporalesche sparse, temporanei rinforzi del vento. Le condizioni atmosferiche  risulteranno variabili o favorevoli alla dispersione degli inquinanti. Mercoledì 15 e giovedì 16 il ritorno a condizioni atmosferiche più stabili, con maggiore soleggiamento e minore ventilazione, favorirà  la produzione e l’accumulo degli inquinanti.