Neve, ghiaccio e proteste: il consigliere di minoranza Igor Castelli perlustra il territorio per censire lo stato di percorribilità delle strade. E attacca sindaco e Amministrazione.

Neve: fioccano anche le proteste

L’elenco di strade censite da Castelli, dopo tre giri di perlustrazione (ieri subito dopo la nevicata, nella notte e stamattina), è ricco di dubbi. Soprattutto, lo stato delle strade nelle frazioni mette in mostra problemi. Lo dice apertamente, Castelli: “Bontocco, Gerbo, Somaino, Stazione, anche la zona dietro il cimitero: come si può sostenere che le strade siano adeguatamente pulite? Il sindaco come e quanto ha controllato la situazione ieri e stamattina? L’ultimo giro io l’ho fatto pochi minuti fa e la fotografia del Bontocco dice tutto”.

Richiesta della tabella dei passaggi dei mezzi spargi sale

Castelli non accetta le rassicurazioni date ieri dal sindaco, attraverso social network. “Non può dire che è tutto a posto. Non si può negare l’evidenza. Mi chiedo, appunto, come e quanto abbia controllato le strade. Quanti giri ha fatto il sindaco nelle frazioni? Chiedo di più: invierò richiesta agli uffici per conoscere quanti passaggi sono stati fatti, e dove, da parte dei mezzi dell’appalto neve”.

Leggi anche:  Albero pericolante abbattuto dai Vigili del fuoco

L’avviso del sindaco: “Rispettare il lavoro delle ditte”

Ieri sera, a fronte di vari post su Facebook con lamentele per lo stato delle strade, il primo cittadino Simone Moretti ha puntualizzato: “Nel rispetto del lavoro delle ditte che hanno i diversi appalti della neve (strade e marciapiedi), avviso che fin da stamattina sono stati in azione i mezzi spargisale, sono in azione in questo momento (dopo le 21) e lo saranno ancora stanotte e la prima mattina”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU