La sala operativa della Protezione civile di Regione Lombardia ha emesso un avviso di criticità ordinaria (codice giallo: attenzione per rischio  neve dalle ore 0.00 di mercoledì 30 gennaio alle ore 16 della stessa giornata 2019,  nelle province di Lecco, Como, Monza-Brianza e Varese.

LEGGI ANCHE Niente bomba di neve, ma accumuli fino a 8 centimetri in Lombardia | Previsioni Meteo

La  situazione in mattinata

L’ingresso di una veloce perturbazione fredda dalla Francia determinerà nella giornata di oggi,  30 gennaio un debole e rapido peggioramento sui settori occidentali della regione. Nelle prime sei ore di domani, deboli nevicate possibili su tutti i settori (ad esclusione della pianura orientale), tendenti a diventare più diffuse tra le ore 6 e le ore 12 quando coinvolgeranno anche la pianura centrale. Considerata la quota dello zero termico prossima al suolo, saranno possibili accumuli di 3-5 cm sulle zone di pianura occidentali, più probabili su Lomellina-Pavese.
Nella seconda parte del giorno rapida attenuazione delle nevicate sulla pianura e settori Alpini e Prealpini centro-occidentali, nevicate ancora diffuse sull’Appennino Pavese e fascia collinare limitrofa dove a fine giornata saranno possibili accumuli localmente superiori ai 10 cm; deboli precipitazioni tenderanno a confinarsi sulla pianura orientale dove risulteranno a prevalente carattere di pioggia o pioggia mista a neve.

Leggi anche:  Simvastatina: ritirati tre lotti del farmaco anticolesterolo

Stasera e domani

In serata cessano i fenomeni su tutte le zone occidentali, mentre permarranno deboli precipitazioni sulla pianura orientale (prevalentemente pioggia mista a neve) e sui settori alpini-prealpini orientali, dove risulteranno nevose fino al fondovalle ma con accumuli in prevalenza scarsi. Sui settori di Nord-ovest accumuli al suolo prossimi o localmente superiori ai 10 cm, registrati soprattutto al mattino. Giovedì 31 gennaio, flusso in rotazione da ovest con temporaneo miglioramento e assenza di precipitazioni fino al pomeriggio, dalla sera nuova rotazione delle correnti da sud-ovest con peggioramento esteso a tutta la regione.