Nubifragio, oltre la grandine terra e sassi dalla Campiana

Mentre la Francia segnava il primo gol contro il Belgio tutta la provincia di Como era sotto un nubifragio. Tantissimi gli interventi ieri sera e questa notte dei Vigili del fuoco e della Protezione civile. A Mariano Comense un’altra brutta serata per i residenti di via Sant’Agostino, la strada che corre verso Lentate sul Seveso, nel cuore del Parco della Brughiera Briantea. Oltre all’acqua e alla grandine, dalla Campiana, l’ultima collina rimasta in città, coperta da boschi e vivai, sono scesi sassi e terra che si sono trasformati in pozze di fango. Allagati anche alcuni cortili. I residenti si sono dovuti armare di scope e pale per rimuovere il materiale dalla strada dai passi di accesso ai cortili, in modo da non intasare i tombini e le pompe di scarico private. Già la scorsa settimana, per un nubifragio di una violenza simile, era stata segnalata la situazione in Comune e chiesto l’intervento di Mcs. Ieri sera il disagio si è ripetuto. Puntuale come un temporale estivo.

Leggi anche:  Facchinetti. Consonno città dei giovani? Volevano una cifra astronomica