Obesity Day, l’iniziativa dell’ospedale a San Fermo della Battaglia.

Obesity Day, l’impegno dell’ospedale Sant’Anna

Un filo diretto con gli esperti dell’Asst Lariana per combattere i chili di troppo, migliorare la qualità della vita e la salute. Mercoledì 10 ottobre, dalle 9 alle 12, in occasione dell’Obesity Day 2018, gli specialisti dell’Unità Operativa di Malattie Endocrine e Diabetologia dell’azienda comasca saranno a disposizione della cittadinanza con una linea telefonica dedicata. Il numero da contattare è lo031-5858430. I medici forniranno consigli gratuiti su corretti stili di vita e sui servizi del Centro per lo studio, la diagnosi e la terapia dell’Obesità dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia di recente attivazione.

La campagna nazionale

L’Asst ha aderito anche quest’anno alla campagna nazionale di sensibilizzazione per la prevenzione dell’obesità e del sovrappeso, promossa dall’Italian Obesity Network e dall’Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica (Adi) e patrocinata dalla Società Italiana dell’Obesità (Sio).
Il focus dell’iniziativa 2018 si fonda sul concetto che l’obesità è una malattia da affrontare in maniera integrata. In Italia è sovrappeso oltre una persona su tre (36%, con preponderanza maschile: 45,5% rispetto al 26,8% nelle donne), obesa una su 10 (10%), diabetica più di 1 su 20 (5,5%) e oltre il 66,4% delle persone con diabete di tipo 2 è anche sovrappeso o obeso.

Leggi anche:  Morti al concerto di Sfera Ebbasta: Alessio Butti attacca il trapper

Patologia epidemica

L’obesità è una patologia epidemica e gli interventi di prevenzione, fino a ora, si sono dimostrati inefficaci perché basati sul paradigma della responsabilità personale. In quest’ottica il soggetto ingrassa perché non rispetta le regole. Al contrario, gli esperti sono concordi sul fatto che l’obesità è una condizione complessa che deriva dall’interazione di fattori genetici, psicologici e ambientali.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU