A Bregnano l’associazione Involo onlus presenta i progetti per l’accoglienza dei bambini di Chernobyl in Italia per l’estate 2019.

Ospitare i bambini di Chernobyl

Nell’aprile del 1986 l’esplosione della Centrale di Chernobyl libera una gigantesca nube radioattiva che contamina una vasta zona della Bielorussia. Negli anni Novanta inizia un programma di aiuto internazionale e da allora ogni anno migliaia di bambini e bambine vengono ospitati da famiglie italiane per risanarsi lontano dalle radiazioni.

Un progetto che continua ancora oggi, anche nel Comasco. I bambini arrivano solitamente nel periodo delle vacanze di Natale o in estate grazie alla disponibilità ad ospitarli delle famiglie sul territorio. Il mese di febbraio è il periodo in cui vengono delineati i progetti per l’estate e si raccolgono le disponibilità tra le famiglie. Mauro Pagani e Nadia Luraschi dell’associazione Involo li presenteranno sabato 16 febbraio alle 19 durante un apericena con cineforum sul tema organizzato dall’associazione culturale “Il Moro” (via Garibaldi 56, Bregnano). Il gruppo è infatti in prima linea per portare aiuti nelle zone bielorusse ancora contaminate da Chernobyl e per ospitare in Italia i bambini per un periodo di risanamento terapeutico.

Leggi anche:  Il nuovo Como 1907 cerca casa: possibile trasferimento a Casnate?

Per informazioni www.involo.eu.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU