Ieri, mercoledì 16 gennaio 2019, è chiusa positivamente la Conferenza dei Servizi decisoria per l’approvazione del progetto esecutivo “Completamento delle opere di difesa dalle esondazioni del lago di Como nel comparto Piazza Cavour – Lungolago” che Infrastrutture Lombarde S.p.A. ha indetto per raccogliere tutti i pareri e le autorizzazioni necessarie all’avanzamento del percorso per il completamento delle opere idrauliche di difesa della città di Como dalle esondazioni del Lago.

Paratie parla l’assessore Massimo Sertori

“Si tratta di un passaggio importante – ha dichiarato l’assessore agli Enti locali, Montagna e Piccoli comuni Massimo Sertori – per procedere verso la gara di appalto europea entro la fine di febbraio. Tutti i pareri rilasciati sono positivi, con alcune osservazioni e prescrizioni che sono state valutate nel provvedimento finale della Conferenza decisoria”. Infrastrutture Lombarde SpA, che opera su mandato specifico di Regione Lombardia e svolge le funzioni di stazione appaltante le opere, aveva invitato a depositare pareri e autorizzazioni entro il 21 dicembre scorso e comunque non oltre il 7 gennaio. Sono arrivati puntualmente i pareri di Regione (DG Territorio e protezione civile – Difesa del suolo e Paesaggio), Ministero per i Beni e le Attività culturali (Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio), Comune di Como (Uffici Patrimonio, Tutela Ambiente, parchi e giardini, Opere Pubbliche, Reti, Strade e acque), Provincia di Como (Ecologia e Ambiente).

Leggi anche:  Evento culturale dedicato al fotografo Giulio Montini

LEGGI ANCHE >> Processo paratie: tutte le condanne 

“Stiamo mantenendo gli impegni”

Ora il progetto esecutivo, aggiornato con le osservazioni pertinenti della Conferenza, sarà soggetto alla valutazione tecnica di una società di verificazione per poi essere validato ed approvato entro fine febbraio dal responsabile del procedimento di ILspA, pronto per essere bandito. “Stiamo mantenendo gli impegni assunti e il cronoprogramma definito – ha sottolineato l’assessore – abbiamo il progetto pronto che risolverà il problema delle esondazioni del lago nella città di Como e che eviterà anche le esondazioni delle reti di drenaggio urbano in condizioni meteo critiche e di lago alto. A conclusione dei lavori restituiremo ai comaschi, e ai cittadini del mondo, una passeggiata più bella e fruibile”.

“Non ci sono elementi ad oggi – ha concluso l’assessore – che facciano pensare a ritardi nella realizzazione dei lavori. Continueremo a portare avanti l’iter con la massima trasparenza e garantisco che l’attenzione è e resterà sempre alta”.