La “Como turistica” scarseggia di questi tempi e le minoranze cittadine passano all’attacco. Non a caso infatti, proprio in questi giorni di grande affollamento di turisti Svolta Civica critica aspramente le condizioni in cui si trova la passeggiata “Amici di Como”, recentemente passata in gestione dal privato al Comune.

Passeggiata Amici di Como tra vegetazione folle e fontanelle rotte

“Probabilmente, da Pasqua a ottobre è il luogo più visitato dell’intera città, sia dai turisti sia dai comaschi, eppure, la passeggiata Amici di Como (il tratto di lungolago tra i Giardini a lago e piazza Cavour) è caduta nella implacabile morsa dell’incuria di cui l’amministrazione comunale dà, ormai, prova quotidiana” attaccano congiuntamente e senza mezzi termini i consigliere di Svolta Civica Maurizio Traglio, Vittorio Nessi e Barbara Minghetti.

“La passeggiata è passata da pochi mesi dalla gestione dei privati a quella di Palazzo Cernezzi, e già versa già in condizioni che, oggettivamente, con Como città turistica hanno a ben poco che vedere. Fontanelle semi guaste, vegetazione abbandonata a sé stessa, pulizia generale approssimativa, pavimentazione che mostra le prime crepe, per non parlare degli arbusti cresciuti sulla scalinata verso i giardini: è questo lo scenario che offriamo a chi si riversa sul lungolago della nostra città” continuano i consiglieri.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU