È di 6.349.000 euro il finanziamento della Regione Lombardia per la riqualificazione degli impianti sportivi del Comune di Como previsti dal Patto per la Lombardia, sottoscritto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e Regione Lombardia nel 2016. L’accordo prevede di avviare e sostenere un percorso unitario di intervento sul territorio lombardo finalizzato allo sviluppo economico, produttivo ed occupazionale nonché al potenziamento del sistema infrastrutturale, della sostenibilità ambientale e della sicurezza del territorio.

Patto per la Lombardia: oltre 6 milioni di euro per gli impianti sportivi di Como

“Tra gli interventi previsti nel Patto demandati alla Direzione generale Sport e Giovani per la riqualificazione degli impianti sportivi – ha spiegato l’assessore allo Sport e Giovani della Regione Lombardia, Martina Cambiaghi – rientrano 5 interventi nel Comune di Como. Regione Lombardia cofinanzia i lavori con 6.349.000 euro. Si tratta di uno stanziamento significativo che rappresenta un’importante azione concreta che Regione Lombardia ha voluto mettere in atto per migliorare lo stato di salute delle principali strutture sportive cittadine”.

I cinque progetti

Centro Polisportivo quartiere Muggiò: il progetto prevede la demolizione del vecchio Palazzo dello Sport e la costruzione di uno nuovo dotato di 3 palestre separate per volley, basket, tennis indoor, pallamano, ginnastica artistica, roccia indoor. Il palazzetto potrà essere adibito ad ospitare manifestazioni agonistiche con un campo unico laterale e tribune mobili per 1.000 posti a sedere ed una zona dedicata ad uffici per le varie Federazioni sportive. I lavori prevedono anche la sistemazione dell’area esterna al palazzetto oltre ad una serie di modifiche alla viabilità. Regione Lombardia cofinanzia con 3.450.000 euro la riqualificazione del centro sportivo e con 586.500 la modifica della viabilità e le necessarie dotazioni infrastrutturali.

Leggi anche:  Lunedì il Consiglio comunale a Erba: si approva il bilancio

Impianto sportivo di via Acquanera: l’intervento mira alla riqualificazione dell’impianto sportivo di via Acquanera tramite la sostituzione del manto usurato in erba sintetica del campo a 11, l’adeguamento dei blocchi spogliatoi e servizi annessi, il riordino dei fabbricati satellite ed il rifacimento della recinzione. Il cofinanziamento di Regione Lombardia è di 1.075.000 euro.

Campo di rugby via Longoni: i lavori prevedono la demolizione dell’esistente blocco spogliatoi del campo da rugby e la realizzazione di un nuovo edificio da destinare a spogliatoi adeguatamente dimensionati e corredati di tutti i necessari spazi previsti dalle norme Coni per l’impiantistica sportiva. Da parte di Regione Lombardia vi è un cofinanziamento di 237.500 euro.

Impianto sportivo via Spartaco: è prevista la riqualificazione dell’edificio principale in muratura, del campo di calcio a 11 in erba naturale, dell’impianto di illuminazione a led, la realizzazione delle gradinate, il rifacimento parziale delle recinzioni, l’inserimento dei parapetti, la realizzazione di un nuovo campo a 5 in erba sintetica, la riqualificazione della centrale termica, la revisione dell’impianto di irrigazione, nuovi arredi e attrezzature sportive. Regione Lombardia interviene con 1 milione di euro.

“Lo sport insegna i veri valori della vita”

L’impegno di Regione Lombardia – ha concluso l’assessore Cambiaghi – è da sempre costante al fianco dei Comuni. Risulta determinante riqualificare gli impianti sportivi perché sono il vero punto di riferimento sano per i cittadini di tutte le età L’obiettivo è quello di rendere palazzetti e le strutture sempre più sicure e accessibile a tutti. Il motivo è semplice: lo sport è il miglior modo per crescere imparando valori e lezioni di vita utili nella formazione della società soprattutto per i cittadini di domani”.