Como è pronta ad accogliere l’arrivo del Giro d’Italia domenica 26 maggio. La città si tinge di rosa ed espone cimeli del ciclismo.

Giro d’Italia a Como

Sono ormai a quota cento le vetrine addobbate dai commercianti di Como in occasione dell’arrivo della gara ciclistica. Di queste, un’ottantina ospitano le fotografie di Fabrizio Delmati nell’ambito della mostra diffusa nelle vie dello shopping “2 ruote in rosa” organizzata dal Distretto urbano del commercio.

A questi negozi che hanno aderito all’iniziativa dal principio, negli ultimi giorni si sono aggiunti un’altra ventina di commercianti tra il centro storico e i quartieri di Ponte Chiasso e Monteolimpino, lungo la via Bellinzona. Oltre alle foto, diverse vetrine espongono bici e cimeli del Giro provenienti da collezioni private. In alcune vie anche l’arredo urbano è stato allestito in rosa.

Anche Volta e Garibaldi si agghindano a festa

Da questa sera poi le statue di Alessandro Volta e Giuseppe Garibaldi hanno indossato la cravatta rosa del Giro, fatta confezionare per l’occasione da Confartigianato che, come associazione di categoria del DUC, ha deciso di contribuire all’abbellimento della città. La stessa iniziativa infatti aveva riscosso molto successo già una decina di anni fa in occasione di Tie Art, la mostra diffusa che celebrava la cravatta ed era stata organizzata sempre dal distretto del commercio.

Leggi anche:  Il mistero del cartellone pubblicitario "svenuto" di Sagnino

TUTTI GLI EVENTI PER IL GIRO D’ITALIA A COMO