È stato firmato questo pomeriggio, 5 giugno, l’accordo di programma sulla riqualificazione della rotonda dell’Iper di Grandate. Firmatari i Comuni di Grandate e Casnate con Bernate e la Provincia di Como.

Riqualificazione della rotonda dell’Iper: un impegno da 1milione di euro

Dai cittadini residenti e dagli automobilisti che ogni giorno percorrono la ex Statale dei Giovi era una svolta attesa da tempo. Quel tratto infatti è teatro quotidianamente di incidenti che coinvolgono non solo le automobili ma anche pedoni e ciclisti. Per questo motivo c’è l’intesa tra i firmatari per la trasformazione della rotatoria e la creazione di marciapiedi, piste ciclabili e attraversamenti pedonali in sicurezza. La spesa, circa un milione di euro. Nello specifico circa 284mila euro per i marciapiedi e i percorsi ciclopedonali, 411mila euro circa per opere stradali e rotatoria e 457mila euro circa per la sistemazione della nuova viabilità e la creazione di parcheggi.

L’obiettivo del sindaco di Grandate, Monica Luraschi, in quanto Casnate è chiamato in causa solo per approvare i lavori sui territori di confine, è quello di una collaborazione tra pubblico e privato per finanziare i lavori. Da parte sua il sindaco grandatese vorrebbe già reperire i fondi, a livello comunale, per realizzare marciapiedi e ciclabili. Lavori, questi ultimi, che potrebbero vedere la luce prima della fine del mandato della stessa Luraschi la prossima primavera. Per il resto dei lavori, invece, ci sono tempi più lunghi. Fatta la proposta dei privati infatti saranno i due Consigli comunali a dover approvare i progetti. A seguito essi dovranno essere inseriti nel DUP (Documento Unico Programmatico) tra le opere pubbliche in programma nel prossimo triennio entro il 31 luglio.

Leggi anche:  Cade mentre scavalca il cancello del parco: giovane finisce in ospedale

I miglioramenti

Il progetto al centro dell’accordo di programma vede un nuovo volto per la rotatoria dell’Iper. Quest’ultima infatti è stata costruita su un vecchio standard, ovvero che la strada principale avesse la precedenza sulle altre. Un modo di pensare la viabilità che però in questo caso crea problemi e spesso situazioni di pericolo. Quindi al centro della riqualificazione ci sarà la trasformazione della senso di precedenza della rotatoria, che diventerà interna ad essa. A tutto ciò si aggiungerà la creazione di una nuova strada comunale che prende avvio dalla ex Statale dei Giovi e termina in via Catelli, per chi dal nuovo comparto commerciale vorrà tornare verso Milano.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU