Una pietra d’inciampo ad Appiano Gentile per ricordare il deportato Cherubino Ferrario.

La posa della pietra d’inciampo giovedì

Il progetto, portato avanti dall’Amministrazione comunale in sinergia con le classi terze della scuola media, troverà compimento giovedì 16 gennaio, alle 10, in piazza De Medici. Proprio lì, dove, nel 1944, venne prelevato il tipografo appianese che stampava fogli per l’oratorio e che suonava in banda. La pietra d’inciampo, un piccolo oggetto in metallo, è stato realizzato dall’artista tedesco Gunter Demnig. E sarà proprio quest’ultimo a posarla durante la cerimonia cui prenderanno parte anche gli studenti: gli stessi che, grazie anche al supporto dei loro professori, hanno ricercato documenti, raccolto testimonianze e prodotto materiali decisamente utili all’importante progetto. Tutta la popolazione è invitata.