Cantù travolta da Milano nella prima partita dei quarti di finale play-off: al Forum finisce 105-73.

Partita senza storia

Fin dalle prime battute, l’Olimpia ha messo in campo più energia della Red October. Il parziale del primo quarto indirizza la partita a favore di Milano: la difesa di Cantù è troppo molle e per Tarczewki è  un gioco da ragazzi punire la zona canturina dal centro dell’area, ispirata da un Cinciarini in versione deluxe. Anche l’ex di turno Micov parte a razzo e dopo pochi minuti l’Olimpia si trova già avanti di 15 punti. Il finale di primo quarto, 33-18, preannuncia una gara1 in salita per i ragazzi di Sodini.

La reazione

E in effetti la musica non cambia nel secondo quarto. La Red October ha provato a risalire la corrente e si è portata fino al 35-29 al 13′ ma è stato solo un fuoco di paglia: il parziale di 18-2 di Milano ha riconsegnato ai padroni di casa un margine di sicurezza rassicurante con Cantù che si è rivelata inaspettatamente imprecisa in attacco, complice anche la grande difesa dei meneghini. Smith e Culpepper hanno provato a ispirare la rimonta ma anche il secondo quarto si chiude nel segno dell’Olimpia. Squadre al riposo sul 55-39.

Leggi anche:  Ricattato da un' "accompagnatrice transessuale", arrestati a Cantù gli aguzzini

Il terzo quarto

Dopo l’intervallo, Cantù ha iniziato con il piglio giusto (4 punti consecutivi in 30 secondi) con Milano che comunque sfrutta la serata di grazia di Cinciarini e Goudelock per respingere ogni tentativo di risalita dei canturini. L’Olimpia tira con oltre il 50% da tre e per la Red October la montagna da scalare si fa sempre più ripida.

L’Olimpia dilaga

Nell’ultimo periodo l’Olimpia ha dilagato superando i 30 punti di vantaggio. Cantù è in confusione e forse già con la testa a gara2. Jerrels e Cinciarini hanno continuato a colpire mentre i biancoblù hanno faticato a trovare la via del canestro. I tanti errori ai liberi non hanno certo aiutato  a ricucire lo strappo. Finale 105-73: Milano impeccabile, Cantù troppo brutta per essere vera. Squadre di nuovo in campo per gara2 lunedì al Forum, poi la serie si trasferisce a Desio dove mercoledì è in programma gara3.

Il tabellino

EA7 Milano: Abass 2, Vecerina 1, Cusin 2, Pascolo 7, Jerrels 14, Cinciarini 15, Micov 12, Goudelock 17, Tarczewski 8, Kusminskas 12, Bertans 11, Gudaitis 4. Coach: Pianigiani.

Red October Cantù: Ellis 9, Cournooh 6, Parrillo, Culpepper 16, Maspero, Burns 9, Thomas 10, Tassone n.e., Chappell 2, Smith 17, Crosariol 4. Coach: Sodini