Bambina affetta da una patologia rara. Scatta la gara di solidarietà e l’associazione sportiva Polisportiva Sant’Agata devolve il ricavato della festa annuale per le sue cure. A ciò si è aggiunta la cospicua raccolta fondi organizzata dalla squadra.

Bambina affetta da patologia rara la Polisportiva Sant’Agata raccoglie fondi

Circa 3.300 euro. A tanto ammonta la cifra che la Polisportiva Sant’Agata – emanazione della parrocchia e dell’oratorio omonimi, in via Cetti a Como – è riuscita a raccogliere a sostegno delle cure e dell’assistenza di una ragazzina di 12 anni, nipote di un associato, affetta da una grave e rara patologia. Proprio in questi giorni l’adolescente, ricoverata a Firenze dove ha dovuto trasferirsi insieme alla famiglia, è stata sottoposta a una nuova terapia che si spera dia presto risultati positivi.

Quanta solidarietà

Alla cifra si è arrivati grazie a una vera e propria gara di solidarietà, a cui nessuno si è sottratto: la festa annuale della Polisportiva, organizzata il 12 gennaio con cena e tombolata, ha prodotto, al netto delle spese, circa 1.100 euro, mentre 2.200 euro è la notevole somma raccolta attraverso offerte volontarie dai giocatori della squadra di calcio Open, ragazzi di poco più di 20 anni particolarmente legati allo zio della ragazzina, che con un grande impegno personale e il passaparola sono riusciti a coinvolgere in questa nobile causa fratelli, amici e conoscenti. La famiglia, veramente commossa e grata per l’inattesa manifestazione di affetto e vicinanza, si è subito messa in contatto con la dirigenza della Polisportiva per ringraziare.