Questa mattina a Palazzo Cernezzi è stata presentata la nuova edizione di “Il Cinema italiano”. Il festival andrà in scena dal 3 all’11 febbraio al Cinema Astra.

Festival del Cinem italiano

Paolo Lipari, curatore del festival, ha spiegato: “Il Festival del Cinema Italiano, ad ogni nuova edizione, sa di dover ripartire, se non proprio da zero, da un territorio che rimane da conquistare. E’ la sua condanna ma forse anche la sua fortuna: il dover combattere con l’ipotesi della fine. Ogni anno è una salita con pendenza, se possibile, sempre più ardua. Nel 2017 lo spettro è stato quello della chiusura dell’Astra. Minaccia oggi in parte scongiurata grazie proprio alla mobilitazione del pubblico del Festival, protagonista lo scorso febbraio di una petizione che ha contribuito in modo determinante a smuovere acque sempre più simili a sabbie mobili. Ora il quadro non è certo privo di insidie ma il Cinema Astra ha come ripreso la voglia di respirare. Si è rifatto più bello e più caldo con un investimento che segnala la voglia di futuro. La battaglia non è ancora vinta, ma c’è una spinta ad affrontarla insieme. Nel 2018, dopo tredici anni di Festival, ecco una nuova minaccia: lo sponsor storico, ovvero l’Ufficio Cultura della Provincia di Como, privato del proprio portafoglio, quasi piangendo ci ha dovuto lasciare al nostro destino. Ancora una volta, però, grazie al concorso di enti, privati, fondazioni sensibili al significato di questa impresa (ben più di una somma di film da vedere…), eccoci qui.  E con un programma di altissimo livello: 14 film in concorso, un evento speciale, una luccicante serata finale, 16 ospiti tra cui una guest star di fama internazionale. Ancora qui, con l’entusiasmo di sempre. Perché i miracoli, come suggerisce il manifesto di quest’anno, non si realizzano solo a Milano…”.

Il programma 

Sabato 3 febbraio

ore 17 “Il senso della bellezza” di Valerio Jalongo

sarà presente il regista

ore 21 “Tutto quello che vuoi” di Francesco Bruni

sarà presente l’interprete Andrea Carpenzano

Leggi anche:  Campione d'Italia i lavoratori organizzano il "Gran Gala del Casinò chiuso"

Domenica 4 febbraio

ore 17 “Easy – un viaggio facile facile” di Andrea Magnani

sarà presente l’interprete Nicola Nocella

ore 21 “Amori che non sanno stare al mondo” di Francesca Comencini

sarà presente l’interprete Lucia Mascino

Lunedì 5 febbraio

ore 10 “Easy – un viaggio facile facile” di Andrea Magnani

ore 18 “Cuori puri” di Roberto De Paolis

sarà presente l’interprete Simone Liberati

ore 21 “Assolo” di Laura Morante

sarà presente l’interprete e regista Laura Morante

Martedì 6 febbraio

ore 10 “Il senso della bellezza” di Valerio Jalongo

ore 18 “L’intrusa” di Leonardo Di Costanzo

sarà presente l’interprete Anna Patierno

ore 21 “Lasciati andare” di Francesco Amato

sarà presente il regista

Mercoledì 7 febbraio

ore 10 “Gli sdraiati” di Francesca Archibugi

ore 18 “Per un figlio” di Suranga D. Katugampala

sarà presente l’interprete Julian Wijesekara

ore 21 “L’ordine delle cose” di Andrea Segre

sarà presente l’interprete Paolo Pierobon

Giovedì 8 febbraio

ore 10 “L’ordine delle cose” di Andrea Segre

ore 18 “Non voltarti indietro” di Francesco Del Grosso

sarà presente il regista

ore 21 “I figli della notte” di Andrea De Sica

sarà presente lo sceneggiatore Mariano Di Nardo

Venerdì 9 febbraio

ore 10 “I figli della notte” di Andrea De Sica

ore 18 “Balon” di Pasquale Scimeca

sarà presente il regista

ore 21 omaggio a un autore da ricordare

“La sedia della felicità” di Carlo Mazzacurati

sarà presente il direttore della fotografia Luca Bigazzi

Sabato 10 febbraio

ore 10 “L’ora legale” di Salvatore Ficarra e Valentino Picone

ore 16 “Il padre d’Italia” di Fabio Mollo

sarà presente l’interprete Anna Ferruzzo

ore 20.30 Premiazione del concorso Cinema Italiano 2.0

“Gli sdraiati” di Francesca Archibugi

sarà presente l’interprete Cochi Ponzoni

Domenica 11 febbraio

ore 16 Film vincitore del concorso