Nella giornata di ieri, 25 giugno 2019, a Palazzo Cernezzi si è tenuto l’incontro fra l’assessore all’Ambiente Marco Galli e il presidente dell’Autorità di Bacino, Luigi Lusardi, accompagnati dal dirigente, dai tecnici del settore del Comune di Como e dal direttore dell’Autorità di Bacino Alessandro Falanga, per confrontarsi sul tema della pulizia del Lago di Como. Collaborazione e sinergia tra gli Enti per migliorare la pulizia del Lago attraverso l’utilizzo di mezzi più idonei e moderni.

Pulizia del Lago di Como: l’incontro decisivo

Nella mattinata di ieri, Lusardi e Galli si sono confrontati sul tema della pulizia del lago di Como e sulle possibili modalità di intervento. Le recenti problematiche in seguito alle piogge intense e all’esondazione del lago, l’accumulo di detriti e la difficoltà nella rimozione sono stati determinati da una concomitanza di eventi negativi che hanno generato anche qualche incomprensione.

Si è quindi deciso di coordinare al meglio le azioni nell’utilizzo dei due battelli attualmente presenti sul ramo comasco del Lario, nell’ottica di compensare a vicenda le possibili difficoltà per ottimizzare il risultato. Verrà in seguito valutata la possibilità di ripulire la superficie del Lago dai detriti leggeri, che tendono ad accumularsi soprattutto nei porti.

Leggi anche:  Atletica Triangolo Lariano in festa con il nuovo direttivo

“Agire in piena sintonia”

“D’ora innanzi Autorità di Bacino e Comune di Como – nonché l’Amministrazione Provinciale- agiranno in piena sintonia e siamo convinti che i risultati si vedranno” queste le parole di Galli e Lusardi.

LEGGI ANCHE >> L’esondazione del 12 giugno