Santini in Municipio, a Olgiate Comasco il leghista Igor Castelli attacca Maria Rita Livio (Pd).

Santini in Municipio, sale la febbre dello scontro elettorale

Non l’ha presa bene il leghista Igor Castelli, consigliere di minoranza (Noi con voi per Olgiate). Già la tensione in chiave elettorale era palpabile da qualche giorno. Da quando Maria Rita Livio, presidente della Provincia e candidata del Pd all’elezione in Consiglio regionale, si è scontrata con Giovanni Rusconi, pure lui candidato a un posto in Regione ma sotto la bandiera della Lega. Livio ha contestato proprio il Governo uscente della Regione, di centrodestra, per il mancato completamento della Pedemontana. Rusconi ha replicato, protestando per i fondi bloccati dal Governo targato Pd. Ora un nuovo capitolo delle stilettate elettorali. Aperto da Castelli, postando una fotografia sulla propria pagina Facebook: nel mirino i santini di Maria Rita Livio in Municipio.

La protesta leghista

“Il Comune di Olgiate non è più un luogo pubblico, una sede istituzionale, oggi è la sede elettorale del Pd! Santini in bella vista! Ovviamente tutto questo è illegittimo… ma non per loro… Quanta arroganza! Quante bugie!”. Questo il messaggio che Castelli ha aggiunto a corredo della fotografia postata. Castelli è indignato. E non fatica a esternarlo. “Stamattina sono passato dalla Segreteria, in Municipio, e ho visto i santini della presidente della Provincia. Dal punto di vista istituzionale sono arrabbiatissimo. Scriverò al prefetto, per segnalare cosa succede a Olgiate Comasco. Qui si è andati oltre ogni regola democratica, portando la campagna elettorale in una sede istituzionale”.

Leggi anche:  Partiti i tavoli di lavoro dei Giovani Democratici

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU