Oggi, lunedì 1 aprile, alcune organizzazioni sindacali (UIL-Trasporti, SLM FAST, Or.S.A.-Ferrovie, UGL Federazione Trasporti e Faisal Cisal) hanno proclamato uno sciopero, dalle 12 alle ore 13, al quale potrebbe aderire sia il personale appartenente a FERROVIE NORD sia quello appartenente a TRENORD .”Non essendo preventivabili le ripercussioni sia durante che dopo il termine dello sciopero, si invita a prestare particolare attenzione ai monitor e agli annunci sonori diffusi nelle stazioni e seguire la circolazione in tempo reale attraverso le pagine di direttrice di ogni linea sul sito internet e sulla App di Trenord” fanno sapere da Trenord.

Sciopero treni dopo l’incidente di Inverigo

Una durata simbolica quella dello sciopero do oggi che arriva a pochi giorni dal grave incidente di Inverigo.

LEGGI ANCHE Scontro tra treni in Brianza: chiusa la maxi emergenza

I sindacati hanno sottolineato che lo scontro è stato ” determinato dall’assenza di sistemi che assicurino sufficienti livelli di sicurezza, così come avviene nella principale rete nazionale”. I sindacati inoltre rivendicano che “tutte le linee della Lombardia siano dotate di sistemi di sicurezza in grado di garantire gli stessi standard” e dichiarano che “in assenza di tangibili iniziative e finanziamenti atti ad eliminare le storture evidenziate si vedranno costrette ad avviare azioni di maggiore e più decisa mobilitazione affinché la Lombardia, regione in cui viaggiano oltre 700.000 cittadini, abbia i più elevati standard di sicurezza ferroviaria”.

Leggi anche:  Sciopero trasporto aereo: voli cancellati