Un secondo lotto di lavori sulla Statale Regina: arrivano semafori intelligenti e videosorveglianza per decongestionare il traffico.

Semafori intelligenti e videosorveglianza sulla Statale Regina

Già lo scorso anno per quel tratto di strada, fortemente congestionata dal traffico soprattutto quando “si incastrano” nelle strettoie dei mezzi pesanti, Regione Lombardia aveva stanziato 200mila euro per rinnovare il sistema semaforico e di videosorveglianza nel tratto tra Argegno e Menaggio. Oggi, 8 novembre, in Prefettura è stato presentato il secondo lotto di lavori finanziato sempre dalla Regione con 150mila euro (50mila nel 2019 e 100mila nel 2020).

E’ stato definito un protocollo d’intesa per la realizzazione del secondo lotto del sistema di videosorveglianza e monitoraggio del traffico che interessa questa volta il Comune di Tremezzina. Presenti oltre al Prefetto Ignazio Coccia, l’assessore lombardo alla Sicurezza Riccardo De Corato, il presidente del consiglio regionale Alessandro Fermi, il sottosegretario regionale Fabrizio Turba, il presidente della Provincia di Como Fiorenzo Bongiasca e il sindaco di Tremezzina Mauro Guerra.

I posizionamenti

Nello specifico sarà installato un impianto semaforico e di videosorveglianza nella frazione di Spurano in località Ossuccio e un altro impianto analogo in località Lenno all’intersezione della Statale con via Battaglia nel Comune di Tremezzina, regolando così il traffico a senso alternato in questo tratto ed evitando i frequenti casi di congestionamento della viabilità nelle strettoie presenti, soprattutto in caso di incrocio tra mezzi pesanti. A completamento dell’intervento, saranno posizionati e installati anche pannelli a messaggio variabile per fornire indicazioni utili a chi transita.

Leggi anche:  Acsm Agam Ambiente agguanta lo smaltimento rifiuti di Porlezza e Tremezzina

Guerra: “Ora fondamentale la Variante della Tremezzina”

L’assessore De Corato ha commento: “Sono noti i frequenti episodi di congestionamento del traffico sulla Regina e questa situazione comporta gravi pericoli per la pubblica incolumità. Ovviamente, malgrado l’impegno, le forze di polizia non possono presidiare continuamente il tratto di strada. Quindi come Regione abbiamo ritenuto necessari nuovi interventi finalizzati alla preventiva soluzione di condizionamenti”.

“Si tratta di un intervento significativo per contribuire a gestire al meglio i problemi di congestionamento, di sicurezza e di emergenza che con sempre maggiore frequenza si verificano sulla Regina, e nello specifico nel tratto tra Ossuccio e Lenno. Ancora una volta Regione Lombardia dimostra così in modo concreto di essere attenta e pronta a raccogliere le sollecitazioni dei Comuni del centro lago e del territorio lariano” ha aggiunto il presidente Fermi.

Ha concluso quindi il sindaco Guerra: “Questo è un pezzo di un progetto più ampio. Da tempo lavoriamo insieme per fare in modo che la Variante della Tremezzina, già finanziata, venga inserita tra le opere strategiche per le Olimpiadi di Milano-Cortina così da vederla realizzata per quel momento. Nel frattempo tentiamo di migliorare con l’innovazione tecnologica una strada inadeguata per il flusso di traffico cui è sottoposta”.