“Se passa la fusione sei morto”. Con queste parole è stato minacciato il sindaco di Solbiate, nonché vicesegretario provinciale del Pd, Federico Broggi.

Sindaco di Solbiate minacciato: “Sono preoccupato”

La minaccia è arrivata in modo del tutto inconsueto. E’ stata infatti utilizzata una scheda elettorale delle elezioni dello scorso 4 marzo. Qualcuno l’ha utilizzata, anziché per votare, per minacciare il primo cittadino del proprio paese. Dopo lo scrutinio dei voti è stato quindi informato il sindaco Broggi che si è mosso con una denuncia contro ignoti alle forze dell’ordine. Motivo della minaccia la proposta di fusione tra i Comuni di Solbiate e Cagno, sostenuta dal primo cittadino solbiatese, e partita attivamente con degli incontri con la cittadinanza.

“In prima battuta ho provato stupore. Pensandoci meglio, poi lo stupore è sfociato in preoccupazione. Siamo in un piccolo paese, non mi sarei mai sognato che qualcuno potesse scrivere questo tipo di cose: nemmeno lontanamente” ha commentato al Giornale di Olgiate Federico Broggi.

Leggi anche:  Zanzara del Nilo, il Comune di Mariano detta le misure di prevenzione

Sul Giornale di Olgiate in edicola da oggi, 10 marzo 2018, trovate l’intervista completa a Federico Broggi.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU