AGGIORNAMENTO: finalmente una buona e inaspettata notizia sul fronte viabilistico. E’ stata anticipata alla serata di oggi, lunedì 29 aprile 2019, alle 21 la riapertura della Statale 36, chiusa da giorni per uno smottamento avvenuto nel territorio di Lierna. Ulteriori sopralluoghi hanno consentito di decidere di accorciare i tempi per la riapertura della carreggiata sud appositamente allestita con un doppio sensi di marcia

 

 

Nel frattempo proseguono senza sosta le operazioni di messa in sicurezza del versante da cui si è verificato il distacco dei massi. Effettuate le necessarie ispezioni già nella giornata di venerdì, anche tramite elicottero e drone, nelle giornate di sabato e domenica, con il miglioramento delle condizioni meteo, i rocciatori hanno eseguito ininterrottamente i complessi interventi di disgaggio della parete dalle masse instabili, ad una quota di circa 200 metri sul versante, sotto la supervisione dei geologi e dei tecnici Anas. Le operazioni effettuate hanno consentito di disgaggiare circa 40 mc di materiale.La carreggiata nord resterà chiusa al traffico sino al termine di tutte le operazioni necessarie al ripristino delle condizioni di sicurezza che consistono nel riposizionamento delle barriere paramassi e nel ripristino della struttura della galleria ‘Scoglio’, lesionata dall’impatto sulla volta di un masso di grandi dimensioni.

 

 

Statale 36: domani, martedì 30 aprile 2019 riapre la carreggiata sud a doppio senso di marcia.

Statale 36: domani riapre la carreggiata Sud

La decisione è arrivata questa mattina dopo il vertice in Prefettura a Lecco organizzato per fare il punto sulla situazione dei lavori di messa in sicurezza del versante roccioso franato nella serata del 26 aprile scorso. A partire da domani quindi sarà attivo bypass che permetterà di percorrere la carreggiata sud tra Abbadia e Bellano a doppio senso di marcia. Anas, infatti, alla luce dei sopralluoghi disposti in questi giorni e  degli interventi attuati che hanno riguardato in particolare il posizionamento di una barriera alta 3 metri a protezione della carreggiata sud, ha reso nota la riapertura della Sud entro le ore 13.

Leggi anche:  Guida in stato di ebrezza automobilista di Cucciago sei volte oltre il limite

La Nord resta chiusa

Non ancora stabilita invece la data della riapertura della carreggiata nord. Si tratterà di attendere alcune settimane durante le quali verranno portati a compimento i lavori di messa in sicurezza della parete rocciosa che insiste sull’intera arteria stradale.
LEGGI ANCHE