Successo per “Diamo valore all’acqua”, presenti tanti sindaci

“Diamo valore all’acqua è un tema trasversale a cui tutti siamo sensibili e che ci vedrà per il prossimo anno molto attivi in provincia”.

Un successo enorme per il convegno intitolato “Diamo valore all’acqua” organizzato da Como Acqua. Affollata la sala messa a disposizione dell’Hilton Lake Como e tanti, tantissimi i sindaci e gli assessori presenti. Sono loro infatti i diretti interessati, coloro a cui è rivolto il convegno e che si sono mostrati disponibili e interessati agli interventi delle figure istituzionali e dei relatori di giornata. “L’obbiettivo del convegno è quello della sensibilizzazione sull’utilizzo della risorsa idrica: “Diamo valore all’acqua” perché pensiamo che l’acqua valga molto di più di quanto si pensi o di come la si utilizzi. Siamo qui perché bisogna conoscere lo stato di fatto delle cose e per capire che arrivare quanto prima alla gestione integrata non può che essere un vantaggio. Mi fa piacere vedere questa sala piena e mi fa piacere vedere molti sindaci e assessori. È un tema trasversale a cui tutti siamo sensibili e che ci vedrà per il prossimo anno molto attivi in provincia”, ha spiegato Enrico Pezzoli, il presidente della società prossima alla realizzazione del sistema idrico integrato nella provincia di Como.

Leggi anche:  Il medico si chiama Di Maio, leghista rifiuta la visita
Enrico Pezzoli durante il suo intervento al convegno.

Istituzioni e relatori, tanti i temi toccati

Hanno aperto la giornata i saluti istituzionali di Alessandro Fermi, presidente del consiglio Regione Lombardia, Fiorenzo Bongiasca, presidente della Provincia di Como, Mauro Guerra, presidente dell’Anci Lombardia, e Adriano Caldara, vicesindaco del comune di Como. I saluti e le presentazioni hanno poi lasciato spazio agli interventi didascalici e volti alla spiegazione dello stato d’arte della situazione Como Acqua e di altre realtà simili sul territorio. Lo stesso presidente Pezzoli ha fatto una breve quadro generale della situazione della gestione idrica europea, nazionale, regionale e provinciale, seguito poi dall’intervento di Stefano Besseghini, presidente di Arera, che ha parlato di rapporti tra investimenti e qualità. Poi Luisa Cribioli ha spiegato le funzioni dell’Ufficio d’ambito e Viviane Iacone, di Regione Lombardia, ha fatto un sunto di come in regione lentamente tutte le province si stiano dirigendo verso il Sistema Idrico Integrato. Infine Alessandro Russo Enrico Boerci hanno portato gli esempi “da seguire” e dai quali imparare rispettivamente di Water Alliance e della BrianzAcque. Un articolo più dettagliato sui temi e gli interventi di giornata sarà presente sull’edizione di sabato 30 sul Giornale di Cantù, sul Giornale di Erba e sul Giornale di Olgiate.