Da giorni si temeva che la terapia neonatale all’ospedale Valduce di Como chiudesse definitivamente per un trasferimento completo del servizio al Sant’Anna di San Fermo della Battaglia. Un accordo invece è stato trovato.

La terapia neonatale resta al Valduce

Ad annunciarlo è il presidente del consiglio regionale, il comasco Alessandro Fermi. “A partire dal 1° gennaio 2020 l’ospedale Valduce continuerà a gestire le patologie neonatali rivolte anche ai bambini prematuri in regime di Terapia Sub Intensiva secondo le proprie competenze specifiche e alle specialità dell’intero presidio. Verrà poi avviato un monitoraggio delle attività neonatali al fine di qualificarne la più idonea collocazione in base alle casistiche e all’offerta clinica dell’ospedale”.

Quindi aggiunge: “Un grazie all’assessore Giulio Gallera per aver colto la necessità di non interrompere completamente un servizio molto apprezzato da tutti coloro che ne hanno usufruito”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU