Il Partito Democratico torna alla carica sul tema tangeziale gratuita dopo le parole del ministro Danilo Toninelli.

Tangenziale gratuita l’attacco del Pd

“Lo avevamo detto e dobbiamo ribadirlo: prima Maroni, poi Fontana hanno preso in giro i cittadini di Como, Varese e tutto il nord Lombardia che utilizza le nostre infrastrutture”. A dirlo Angelo Orsenigo e Samuele Astuti, consiglieri regionali del Pd dopo che il ministro Toninelli ha annunciato che nessuna risorsa verrà stanziata da parte del Governo per Pedemontana e per le tangenziali di Como e Varese e che queste ultime non vedranno abolito il pedaggio sul primo tratto.

Leggi anche: Attenzione, non pagare la Pedomontana costa 2 punti della patente

“Smentite le promesse elettorali”

“La Lega ha giocato le elezioni su questa partita: il raggiungimento della gratuità per i tratti varesino e comasco. Ma oggi gli alleati cinquestelle hanno clamorosamente smentito le vuote promesse di Maroni prima e Fontana dopo, dimostrando quanto conta Regione Lombardia a livello romano. E qui qualche sottosegretario lombardo dovrebbe farsi delle domande”, continuano i consiglieri Pd. “Adesso, però, vogliamo sapere dal presidente Fontana come intende reagire alla notizia e come pensa di far diventare realtà ciò che ha sbandierato durante tutta la campagna elettorale. Crediamo che ne vada davvero della credibilità sua e di tutta la Lombardia”, concludono Orsenigo e Astuti.

Leggi anche:  Scatta l'obbligo Catene e pneumatici invernali, ecco quando e dove

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU