Proseguono gli appuntamenti al Cineteatro della Rosa di Albavilla, tra film e spettacoli teatrali.

Cineteatro della Rosa, ecco gli appuntamenti

Sabato 8, alle 21; domenica 9 giugno, alle 20.30, e lunedì 10 giugno, alle 21, sarà proiettato il film Alddin dedicato a grandi e piccoli. Un film di Guy Ritchie con Will Smith, Naomi Scott, Marwan Kenzari, Billy Magnussen, Mena Massoud.  Aladdin è un giovane ragazzo di Agrabah convinto dall’inganno dal sultano Jafar ad entrare nella Caverna delle Meraviglie. Lì trova una lampada magica, contenente un genio in grado di esaudire tre desideri. Aladdin chiede di essere trasformato in un principe per conquistare la bellissima principessa Jasmine, già oggetto del desiderio proprio del malvagio Jafar, ma restia a convolare a nozze con un nobile. Fingersi diverso da quello che è non sarà poi così facile per Aladdin, che si troverà infatti a scontrarsi con le sue stesse bugie.

L’ingresso intero a 5 euro, ridotto (ragazzi fino 14 anni) 4 euro.

La settimana successiva, sabato 15, domenica 16 e lunedì 17, sarà invece proiettato il film drammatico “Il traditore”.  Un film di Marco Bellocchio
con Pierfrancesco Favino, Maria Fernanda Cândido, Fabrizio Ferracane, Luigi Lo Cascio, Fausto Russo Alesi..
Sicilia, anni Ottanta. È guerra aperta fra le cosche mafiose: i Corleonesi, capitanati da Totò Riina, sono intenti a far fuori le vecchie famiglie. Mentre il numero dei morti ammazzati sale come un contatore impazzito, Tommaso Buscetta, capo della Cosa Nostra vecchio stile, è rifugiato in Brasile, dove la polizia federale lo stana e lo riconsegna allo Stato italiano. Ad aspettarlo c’è il giudice Giovanni Falcone che vuole da lui una testimonianza indispensabile per smontare l’apparato criminale mafioso. E Buscetta decide di diventare “la prima gola profonda della mafia”. Il suo diretto avversario (almeno fino alla strage di Capaci) non è però Riina ma Pippo Calò, che è “passato al nemico” e non ha protetto i figli di Don Masino durante la sua assenza: è lui, secondo Buscetta, il vero traditore di questa storia di crimine e coscienza che ha segnato la Storia d’Italia e resta un dilemma etico senza univoca soluzione.

Leggi anche:  Fera di usei in corso oggi a Canzo

Il 21 giugno il teatro “Due dozzine di rose scarlatte”

Venerdì 21 giugno, alle 21, ci sarà infine lo spettacolo teatrale “Due dozzine di rose scarlatte”.  Costo dei biglietti: 7,00 € per gli adulti, 5,00 € per i ragazzi sino ai 14 anni.

Tra le più note e rappresentate commedie di Aldo De Benedetti, Due dozzine di Rose Scarlatte mostra una coppia spenta, un po’ grigia e stanca.
Bastano due dozzine di rose scarlatte che irrompono inaspettate per far emergere una crisi latente e mai scoppiata.

Tutte le informazioni su www.cineteatrodellarosa.it.