Quello delle truffe agli anziani continua purtroppo a essere un tema di stretta attualità. Tantissimi nell’ultimo anno gli episodi di falsi tecnici comunali, operatori di acqua o gas ma anche finiti Carabinieri o avvocati, che hanno spillato soldi e gioielli ad anziani. Così Regione Lombardia nel 2020 distribuirà opuscoli informativi e realizzerà uno spot televisivo e per contrastare il fenomeno.

Truffe agli anziani: tanti episodi nel Comasco

Denaro e preziosi nel frigorifero per evitare che venissero danneggiati da un fasullo inquinamento dell’acqua. Così a febbraio 2019 un giovane truffò un’anziana di 86 anni a Olgiate Comasco, portandole via oro e 3mila euro circa. Stessa tecnica a maggio 2019, sempre a Olgiate Comasco, con una donna di 77 anni: il truffatore una volta scoperto si è dileguato con un bottino di 900 euro tra gioielli e banconote. L’ennesimo episodio in ottobre: a essere raggirata e derubata di 1300 euro e gioielliun’altra anziana a Lurate Caccivio. 

“Ho più volte sottolineato – spiega l’assessore regionale alla Sicurezza, Polizia Locale e Immigrazione, Riccardo De Corato – che queste truffe sono aumentate sino a diventare vere e proprie emergenze sociali. Negli ultimi mesi le Forze dell’ordine, anche in Lombardia, hanno sgominato organizzazioni ben strutturate. Per questo, nel bilancio approvato a fine anno, sono stati previsti 300mila euro per il 2020 e 300mila euro per il 2021 da destinare ai Comuni per campagne di informazione”.

“Abbiamo inoltre commissionato, secondo le procedure previste – conclude l’assessore De Corato – la realizzazione di uno ‘spot-video’ che invita la popolazione a denunciare le truffe o i tentativi di truffe al numero unico 112. Saranno inoltre distribuiti opuscoli nei luoghi più frequentati dalla popolazione anziana”.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU