La piazza centrale di Campione d’Italia ospiterà un albero di Natale addobbato con decorazioni fai da te. Niente di sfarzoso, vista la difficile situazione che sta affrontando la comunità, ma addobbi realizzati dai più piccoli.

Campione d’Italia fa da sé per portare il Natale nell’exclave

C’è davvero poca voglia di festeggiare il Natale quest’anno nell’exclave italiana in Svizzera. Per via della chiusura del casinò e delle difficoltà economiche del Comune, tanti sono i cittadini rimasti senza lavoro e senza stipendio. In questo momento di profonda crisi, non c’erano fondi per l’acquisto del tradizionale albero di Natale e per installare delle luci in città.

Così gli organizzatori del presidio dei lavoratori posizionato da mesi di fronte al Municipio, ha deciso di portare avanti una raccolta fondi tra i cittadini e le associazioni per acquistare l’albero di Natale. Agli addobbi invece hanno pensato i più piccoli. Le maestre dell’asilo cittadino, rimaste senza lavoro, si sono infatti rese disponibile per organizzare dei laboratori al presidio per i bambini e realizzare con materiali riciclati le decorazioni natalizie.

“E’ stato un modo per riunirci come comunità e dare ai bambini il Natale che meritano malgrado questa situazione – spiega Diletta Muzi, una delle lavoratrici del Casinò nonché residente a Campione che ha seguito l’iniziativa – Anche tanti anziani ci hanno chiesto che il paese non rimanesse senza luci”. La prima accensione si terrà quindi domani, sabato 8 dicembre, alle 18; dopo l’inaugurazione i lavoratori del presidio offriranno alla comunità cioccolata calda e panettone, per affrontare insieme la difficile situazione di Campione d’Italia.

Leggi anche:  Corso per le Guardie Ecologiche Volontarie

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU