Variante della Tremezzina, ci sono nuovi sviluppi. Questa mattina, mercoledì 20 marzo 2019, è andato in scena l’incontro avvenuto nella presidenza del consiglio superiore dei lavori pubblici a Roma.

Variante della Tremezzina ad aprile progetto in discussione

“Un incontro positivo e cordiale, grazie alla disponibilità del Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, ing. Donato Carlea – commentano l’onorevole Ugo Parolo e il sindaco Mauro Guerra,  – È stata l’occasione per fare il punto sulle procedure di resa del parere sulla variante alla Tremezzina e il Presidente ci ha comunicato la volontà di discutere del progetto e deliberare il parere nelle sedute del prossimo 11 o 12 aprile. Abbiamo avuto modo di rappresentare al Presidente la necessità della variante, portando come esempio le criticità che anche in questi giorni stanno emergendo, e l’urgenza di procedere con l’appalto dell’opera entro la fine del 2019, al fine di non perdere le risorse appostate sul bilancio statale – continuano Parolo e Guerra – e abbiamo ricevuto positive rassicurazioni dal Presidente Carlea che, avocando direttamente a sè il procedimento, ha voluto così testimoniare, nel rispetto delle valutazioni tecniche e del ruolo dell’intero consiglio, l’attenzione e l’importanza che egli stesso attribuisce al progetto”.

Leggi anche:  Domani a Cantù il concerto della Fanfara del 3° Reggimento Carabinieri

LEGGI ANCHE >> Le associazioni: “Troppo devastante per il paesaggio lariano”

“Speriamo di possa procedere velocemente”

“In attesa che gli enti locali e la Regione vengano convocati quali membri di diritto dell’assemblea del consiglio superiore dei lavori pubblici – concludono i due rappresentanti del territorio lariano – , in questa breve fase propedeuitica, proseguirà il nostro impegno di confronto col Consiglio per verificare e superare eventuali criticità che dovessero emergere, al fine di ottenere un parere finale positivo che consenta di procedere celermente all’appalto di questa opera sempre più essenziale per la Tremezzina e l’intero Lario”.

Fermi vs. Toninelli

A settembre dello scorso anno il ministro Danilo Toninelli aveva definito il percorso di 9,8 chilometri in galleria che dovrebbe dare respiro alla viabilità sul Lario “un’opera minore”. Parole che avevano fatto arrabbiare il presidente del Consiglio di Regione Lombardia, Alessandro Fermi (QUI I DETTAGLI). Arriverà il definitivo sì da parte del Governo?