E’ arrivato il tanto atteso ok. Oggi, venerdì 12 aprile 2019, era la giornata decisiva per sbloccare la variante Tremezzina.

Variante Tremezzina parere favorevole del Consiglio superiore dei lavori pubblici

“E’ il frutto di un lavoro corale fra le istituzioni e i vari livelli tecnici e politici – così commentano i Deputati comaschi, Nicola Molteni, Ugo Parolo ed Eugenio Zoffili, la notizia del parere favorevole, con alcune prescrizioni, reso oggi dal Consiglio superiore dei lavori pubblici sul progetto della variante alla Tremezzina – ed é sicuramente una giornata importante per tutti i comaschi perché col parere odierno, per nulla scontato, si segna un importante punto sul cronoprogramma che dovrà portare all’appalto dei lavori entro il 2019″.

Territorio compatto

Gli esponenti della Lega sottolineano la compattezza del territorio che, attraverso i Sindaci dei comuni coinvolti, il Presidente della Provincia e il rappresentante della Regione Lombardia, il sottosegretario Fabrizio Turba, hanno manifestato la strategicità dell’intervento e la necessità di procedere celermente con le fasi successive. Un ruolo fondamentale è stato quello svolto dal Presidente del consiglio superiore, ing. Donato Carlea, e l’On. Parolo, che ha seguito direttamente le ultime fasi del procedimento, coglie l’occasione per ringraziarlo pubblicamente: “Sono convinto che se siamo giunti a questo storico risultato lo dobbiamo all’unitarietà di intenti degli enti locali e al supporto di Anas ma anche alla disponibilità fornita dal Presidente Carlea: alcune settimane fa ho avuto modo di rappresentargli l’importanza nel giungere in tempi brevi al parere del Consiglio superiore e devo dire che è stato davvero di parola, rispettando le tempistiche concordate e assicurando la pronta collaborazione, nel rispetto dei ruoli reciproci, in questi ultimi giorni preparatori alla seduta”.

Leggi anche:  Agrinatura torna dal 25 al 28 aprile a Lariofiere

L’intervento

Consiste in una nuova arteria stradale di circa 9,8 chilometri, di cui 7,8 chilometri in galleria, che si propone come alternativa all’attuale percorso della S.S. 340 ‘Regina’ nei Comuni comaschi di Colonno, Sala Comacina, Tremezzina (Comune derivato dalla fusione dei Comuni di Ossuccio, Lenno, Mezzegra e Tremezzo) e Griante. L’itinerario attuale è infatti caratterizzato da notevoli difficoltà di transito per i numerosi restringimenti nella tratta tra Colonno e Ossuccio a cui si aggiungono le problematiche di carattere principalmente idrogeologico nella tratta Lenno-Griante. L’opera, attesa ormai da molti anni, è arrivata
alle ultime fasi di approvazione. Il costo previsto è di circa 380 milioni di euro, di cui 120 cofinanziati da Regione Lombardia attraverso il ‘Patto per la Lombardia’. L’appalto, Riferiscono dal Ministero e da Anas, dovrebbe partire nel terzo trimestre del 2019.

Le tempistiche

“Ora – concludono i tre deputati – proseguiremo a vigilare affinché le tempistiche per l’avvio della gara di appalto – prevista entro l’ultimo trimestre di quest’anno – siano rispettate: la variante alla Tremezzina è un’opera essenziale e strategica per il nostro stupendo territorio e non ci possiamo permettere ulteriori rinvii a causa di lungaggini burocratiche!”.